Volley A1, ultima giornata della stagione regolare, va in archivio l’imbarazzante vicenda di Legnano. Attesa per i verdetti del sabato sera

di 

10 marzo 2018

I mancati pagamenti ad Alice Degradi puniti con 4 punti di penalizzazione (Foto Marini/LVF)

I mancati pagamenti ad Alice Degradi puniti con 4 punti di penalizzazione (Foto Marini/LVF)

PESARO – Finisce stasera la stagione regolare della serie A1 di pallavolo femminile. Per fortuna, ci sentiamo di aggiungere. Non per il torneo, davvero avvincente, se è vero che devono essere decise tutte le posizioni delle 8 squadre che parteciperanno ai playoff e chi farà compagnia alla Sab Legnano nella retrocessione in A2 e solo Legnano e Casalmaggiore niente hanno da chiedere all’11^ di ritorno.

Il nostro “per fortuna” ha un preciso riferimento: la Sab Legnano che venerdì pomeriggio si è vista infliggere altri 4 punti di penalizzazione.

Curioso: non pagare l’allenatore, nella fattispecie Andrea Pistola che sta facendo bene a Cuneo, in A2, equivale a 1 punto di penalizzazione; non avere corrisposto gli emolumenti concordati alla giocatrice Alice Degradi ha significato 4 punti in meno.

Peccato siano arrivati a campionato finito. Duecento volte peccato avere consentito alla Sab di partecipare alla serie A1 quando è apparso subito chiaro al mondo della pallavolo femminile che non c’erano le condizioni per il ripescaggio. C’è qualcuno che ha la dignità di arrossire?

Girano tante, troppe voci, a tal proposito, ma non troviamo una sola persona che voglia confermare ufficialmente quanto ci racconta ufficiosamente.

Così, evitiamo aggiunte, limitandoci a una magra considerazione: allenatori e giocatrici che lamentano i mancati pagamenti ottengono, talvolta, di fare penalizzare le proprie squadre, ma anche di farle multare. Peccato che questi soldi non finiscano nel conto di chi non è stato pagato, ma della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Estremizzando, è come se chi ha subito un furto lo denuncia alle forze di polizie che, una volta recuperato il bottino, lo trattengono anziché restituirlo ai legittimi proprietari.

Così vanno le cose nel volley femminile e poiché ci si stanca di fare i grilli parlanti, niente aggiungeremo alle opinioni che esprimiamo da anni, fin dal caso Paola Croce, non pagata a Modena prima e a Urbino poi, e neppure ricorderemo che pu24.it è stato l’organo d’informazione che ha raccontato la storia della Robur Tiboni e del suo presidente, che preferiva iscriversi al campionato senza però pagare chi – allenatori e giocatrici – consentiva di partecipare alla serie A1.

Una serie che ritrova Veronica Angeloni, che nel recente passato, oltre a giocare l’avvincente campionato indonesiano, che ha avuto protagonista anche Sonja Percan che Pesaro voleva ingaggiare l’anno scorso, si è fatta ammirare soprattutto nel Grande Fratello.

Dunque, sabato sera (ore 20,30) – in rigorosa contemporaneità per tutelare l’uguaglianza competitiva, ignorata quando Legnano perdeva allenatore, straniere e la migliore giocatrice italiana – si giocano le 6 partite della 22^ giornata, ultima della stagione regolare con questo programma:

PESARO – Conegliano

Monza – Bergamo

Casalmaggiore – Modena

Scandicci – Busto Arsizio

Filottrano – Firenze

Novara – Legnano

La partita di Monza in diretta su Rai Sport, tutte le altre su LVF.tv

La classifica

Conegliano 50

Scandicci e Novara 48

Busto Arsizio 38

Monza 35

Modena 31

PESARO 29

Firenze 26

Casalmaggiore 22

Bergamo 18

Filottrano 17

Legnano 11 (5 punti di penalizzazione)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>