Bomba a Fano, maxi evacuazione per 23mila persone. Istituito numero d’emergenza, il video di Seri

La bomba trovata a Fano

La bomba trovata a Fano

FANO – Massiccia operazione di evacuazione per 23 mila fanesi, dopo il ritrovamento stamani di un ordigno bellico della Seconda Guerra mondiale in un cantiere dell’Aser in viale Ruggeri, alla Sassonia (rileggi qua). Evacuazione decisa in quanto l’ordigno è stato innescato accidentalmente durante alcuni lavori. Lo stato di allarme durerà fino alle 13, con persone allontanate da case, strutture ed edifici pubblici nel raggio di 1,8 chilometri dal luogo del ritrovamento, alla Sassonia ma anche in centro storico e alla periferia a sud del centro. La bomba sarà fatta brillare in mare con un’operazione congiunta di Esercito e Marina. Mille soldati sono in arrivo a Fano per collaborare alle operazioni.

Ma dove andranno i 23mila fanesi evacuati? Bus e pullman, come riporta l’Ansa, preleveranno i cittadini per portarli nei ricoveri allestiti dalla protezione civile. Veicoli della polizia girano per le strade lanciando messaggi con gli altoparlanti sulla necessità di evacuare il centro di Fano. Evacuati anche l’ospedale Santa Croce e la stazione ferroviaria.

E’ stato anche istituito un numero di emergenza – lo 0721.866696 – anche se il sindaco Massimo Seri chiede di chiamare in caso di stretta necessità per non intasare le linee.

IL VIDEO DEL SINDACO MASSIMO SERI SU FANO TV

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>