Domenica si torna a giocare: la Pesaro Rugby capolista chiamata a domare l’Arieti Rieti

di 

16 marzo 2018

PESARO – Dove eravamo rimasti? Riavvolgendo il nastro, l’ultima palla ovale pesarese schiacciata in meta risale ad un mese fa. Quando di mete ce ne furono due, e furono pesantissime. Quelle che nel fango del Toti Patrignani spinsero la Pesaro Rugby capolista a battere Livorno nello scontro al vertice del campionato. Da quel momento in poi la concorrenza è ripartita (domenica scorsa I Medicei e Livorno hanno assottigliato il ritardo dai pesaresi capoclassifica), mentre Villarosa e compagni non hanno più giocato fra pausa per la nazionale, turno posticipato per le elezioni (come per il resto del girone) e ultimo turno saltato per l’impraticabilità del campo di Bologna. Così, questa domenica (ore 14.30), a Muraglia, Pesaro affronta l’Arieti Rieti in quella che sarà appena la seconda partita giocata dalla Paspa da gennaio ad oggi. Nel percorso immacolato da 13 vittorie su 13 dei kiwi giallorossi, quella dell’andata a Rieti fu una tappa che fece sudare parecchio: finì 6-8 con una meta segnata Campagnolo contro le zero dei laziali.

“La partita rinviata con Bologna ci ha creato enormi problemi – analizza il momento l’allenatore Nicola Mazzucato – Perché ci siamo trovati in un’inattività addirittura più lunga di quella natalizia. Questa assenza di partite ufficiali, ma anche di amichevoli per via del maltempo, si ripercuote negativamente negli allenamenti. Dove la concentrazione è inevitabilmente diversa. Con Rieti sarà come ricominciare da capo nel riprendere confidenza con tutti quei meccanismi che ora faticano a riaccendersi”. Contro i laziali scenderà in campo la miglior Pesaro Rugby al netto di una prima linea che andrà decifrata fra i rientri di Fagnani e Galdelli e alcune problematiche fisiche riguardanti Deleo e i fratelli Pozzi.

Lyle Joubert nell'ultima sfida con Livorno (Foto Corrado Belli)

Lyle Joubert nell’ultima sfida con Livorno (Foto Corrado Belli)

Ma la partita rinviata con Bologna crea altri problemi in prospettiva: “Che sono quelli relativi ad una formula di campionato che va rivista – dice Mazzucato – Perché la serie B non può concentrarsi tutta in due mesi intensi in coda e in avvio, mentre nel mezzo c’è questo lungo periodo completamente confusionario e spezzettato. Così adesso passeremo al ritmo opposto: dopo aver giocato due partite in due mesi, ora non ci si ferma più, visto che ci ritroveremo da qui al 13 maggio a giocare ogni domenica. Con alta probabilità di doverlo fare anche nel weekend di Pasqua”. Già, perché la data più probabile per recuperare la gara con Bologna sembra essere sabato 31 aprile. Data (ancora da ufficializzare) dove pare esserci un punto di conciliazione fra Pesaro e Bologna rispetto ad un poco gradito mercoledì 25 aprile indicato dalla Federazione.

Il programma della 15esima giornata (ore 14.30): Paspa Pesaro – Arieti Rieti Civitavecchia Centumcellae – Bologna Vasari Arezzo – Romagna Rfc Giacobazzi Modena – Livorno Florentia – Amatori Parma R. Parma – Toscana Aeroporti I Medicei

CLASSIFICA: Pesaro 55; I Medicei 51; Livorno 50; Bologna e Amatori Parma 42; Romagna 38; Civitavecchia 30; Rieti 27; R. Parma 25; Florentia 23; Modena 22; Arezzo 7 (Pesaro e Bologna una partita in meno)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>