A Pesaro una Pasqua all’insegna di arte e cultura. Ecco mostre e proposte museali

di 

27 marzo 2018

PESARO – Per Pasqua c’è un lungo weekend da passare a Pesaro, sempre più città d’arte e cultura. Scopri tutta l’offerta tra musei, monumenti e mostre.

 I Musei Civici di Palazzo Mosca e Casa Rossini saranno aperti l’intera giornata da venerdì 30 marzo fino a Pasquetta lunedì 2 aprile (salta per le feste la consueta chiusura settimanale) con orario 10-13,15.30-18.30.

Accanto alle collezioni permanenti, a Palazzo Mosca ben due mostre.

VANGI ph Giovanni Ricci Novara_ridotta“Giambattista Piranesi. Il sogno della classicità” è l’esposizione dedicata a Piranesi (1720-1778) incisore, architetto e teorico dell’architettura. Circa 70 opere grafiche da tre celebri serie di incisioni dedicate a carceri, vedute e antichità di Roma, rivelano il sogno neoclassico dell’artista affascinato dalla grandezza del passato antico. L’originale allestimento crea un dialogo emozionale tra le incisioni di Piranesi e sculture, ceramiche, modelli architettonici e arredi del museo, manufatti databili tra Sette e Ottocento, prodotti sulla scia del vasto fenomeno di riscoperta dell’antico.

E poi la mostra di Giuliano Vangi che svela il lavoro preparatorio all’imponente ‘Scultura della Memoria’ in piazza Mosca da febbraio: disegni e bozzetti in terracotta che raccontano il processo creativo del Maestro toscano che dal 21 aprile sarà protagonista di un doppio importante evento – in Pescheria e alla Galleria Ca’ Pesaro 2.0 – a conclusione dell’indagine sul suo lavoro.

Anche Casa Rossini è una tappa da non mancare nel tour dei musei cittadini; soprattutto se con le feste si riunisce tutta la famiglia e ci sono giovanissimi da coinvolgere. La casa natale del compositore  infatti èdecisamente smart grazie alla massiccia presenza delle nuove tecnologie. Come gli speciali occhiali by Art Glass che consentono la visita in realtà aumentata della dimora ‘accompagnati’ dal compositore: un’esperienza da provare.

A pochi passi da Palazzo Mosca e Casa Rossini, l’area archeologica di via dell’Abbondanza sarà visitabile; venerdì 30 marzo 10.30-12.30 su prenotazione, da sabato 31 marzo a lunedì 2 aprile: 10.30-12.30, 15.30-17.30 (0721 387541). La storia più antica di Pesaro prende forma attraverso i resti di una dimora signorile di prima età imperiale, riccamente decorata con mosaici. Il percorso virtuale, vero e proprio unicum nelle Marche, proietta sulle pareti le ricostruzioni tridimensionali degli antichi ambienti della domus. Accesso e fruizione sono garantiti anche agli ipovedenti con pannelli braille e modelli tattili.

Per l’ingresso a musei + area archeologica di via dell’Abbondanza, biglietto unico ‘Pesaro Musei': intero 10 euro, ridotto 5 euro per i possessori della card Pesaro Cult, gratuito fino a 18 anni; (Musei Civici 0721 387541, Casa Rossini 0721 387357, www.pesaromusei.it).

rivestireChi ama la moda e il design non può non visitare il Centro Arti Visive Pescheria con la mostra ‘Ri-vestire. Ricerche sulla moda tra riciclo, sostenibilità e identità’. Un affascinante percorso dedicato al lavoro del noto rifondatore del linguaggio architettonico Cristiano Toraldo di Francia (Superstudio 1966-’78) e in particolare alle sue strategie rivoluzionarie intorno alla ri-costruzione dell’abito. In Pescheria, i risultati della sperimentazione che Toraldo di Francia porta avanti dal 2011, insieme ai suoi allievi dell’Università di Camerino, sui temi del riciclo e della reinvenzione dei materiali nell’ambito della moda; argomenti di grande attualità che riguardano tutti. Da venerdì 30 marzo fino a lunedì 2 aprile, l’esposizione si visita dalle 16 alle 19. Ingresso con card Pesaro Cult, gratuito fino a 18 anni; info 0721 387541.

Dall’arte alle moto, nel segno della storia gloriosa di ‘Pesaro città dei motori’, con le Officine Benelli visitabili per tutto il weekend di Pasqua: venerdì 30 e sabato 31 marzo mattino e pomeriggio 9.30-12.30, 16.30-19; domenica 1 e lunedì 2 aprile solo il pomeriggio 16.30-19; ingresso con card Pesaro Cult, info 0721 31508.

A pochi passi dal Duomo, anche il Museo Diocesano si apre alle visite del pubblico. Le sue collezioni propongono reperti archeologici, sculture, dipinti, argenti e tessuti che fanno parte del prezioso patrimonio artistico e liturgico della Cattedrale e del territorio diocesano. Orario sabato santo 31 marzo e lunedì 2 aprile: 16-19 (chiuso il giorno di Pasqua), ingresso 3 euro; info 0721 371219, 68095.

Dal centro al mare, con Villa Molaroni, elegante edificio di inizio novecento immerso nel verde di un parco; qui si trova il Museo della Marineria Washington Patrignani che per le feste sarà visitabile: venerdì 30 marzo, domenica di Pasqua e Pasquetta orario 16-19 (chiuso il sabato santo). Un museo comunale che illustra la storia di Pesaro come comunità costiera dal punto di vista della sua gente di mare. Ingresso gratuito, info 0721 35588.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>