Doppio Stringari e Cesaroni: l’Italservice batte Eboli 3-0 e vola ai playoff

di 

6 aprile 2018

Guilherme Stringari (Italservice Pesaro)

Guilherme Stringari (Italservice Pesaro)

ITALSERVICE PESARO – FELDI EBOLI 3-0 (1-0 pt)
ITALSERVICE PESARO: Micoli, Tonidandel, Tres, Stringari, Marcelinho, Francini, Curri, Manfroi, Cesaroni, Boaventura, Fortini, Guennounna. All. Ramiro Diaz
FELDI EBOLI: Pasculli, Bertoni, Fornari, Pedotti, Caponigro, Dè, Arillo, Perri, Baron, Nigro, Giordano. All. Ronconi
ARBITRI: Parente di Como e Colombin di Bassano del Grappa (crono Tomassetti di Ascoli Piceno)
RETI: 16’42” Stringari del pt; 10’29’ Stringari, 17’43” Cesaroni del st
AMMONITI: Manfroi, Boaventura, Fortini, Baron, Caponigro

PESARO – Con un filo di gas Pesaro strappa i tre punti a Eboli ed entra trionfalmente nei playoff. Un traguardo davvero prestigioso al primo anno di serie A per l’Italservice. Un obiettivo centrato grazie a una doppietta di Stringari (un gol per tempo), che anche all’andata ne aveva messi due nel sacco dei campani. Poi Cesaroni completa l’opera con un gol a porta vuota a 3′ dalla fine, sul forcing avversario.

La squadra di Ramiro non ha spinto troppo sull’acceleratore, anche perché in questa fase del campionato è importante conservare energie, sapendo di avere una post season da disputare a maggio dove il livello si alzerà ancora. Gli ospiti ce l’hanno messa tutta a livello agonistico, ma non sono mai riusciti a sfondare la porta difesa da Micoli mentre Pasculli ha negato più volte la gioia del gol ai biancorossi, prima che il talento italo-brasiliano rompesse il ghiaccio al 16′. Prodezza bissata poi da Guilherme al 10′ della ripresa.

La partita ha avuto comunque ritmi un po’ più rilassati del solito, forse condizionata dalla notizia del ritiro del Pescara che aveva già, di fatto, consegnato i playoff a Pesaro prima della gara e tolto a Eboli il pensiero di un eventuale rischio playout che ormai, a due giornate dalla fine, è una faccenda fra Milano e Lazio, ultima avversaria della stagione regolare al Palafiera, il 25 aprile.

“Ma noi volevamo onorare fino in fondo questo traguardo che ci siamo meritati, lo avevo chiesto a gran voce negli spogliatoi, perché – dice Ramiro a fine gara – questa società si sta comportando alla grande con tutti noi e dobbiamo ripagarla ogni volta che scendiamo in campo con il massimo impegno. Lo faremo anche nelle ultime due gare che restano prima dei playoff”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>