Non basta Paoli-gol: la Vis Pesaro raggiunta nel finale ad Agnone da un’autorete. Matelica a meno 1

di 

8 aprile 2018

Vis Pesaro-Teuta Durazzo 00008 Lorenzo PaoliAGNONE (Isernia) – E’ piu la gioia per aver accorciato sul Matelica o la delusione per aver fallito la vetta per sette minuti d’orologio? Difficile dirlo, anche se l’uno a uno di Agnone, su un campo maledetto dove la Vis non ha mai vinto nella sua storia, permette ai pesaresi di D’Amore di arrivare a -1 dalla capolista, sconfitta in contemporanea all’Aquila.

Vis che era passata in vantaggio a inizio secondo tempo con capitan Lorenzo Paoli, bravo a indovinare un tiro dal limite dell’area avversaria che non ha lasciato scampo all’estremo molisano. Però poi i pesaresi sono rimasti in 10 (espulso Bellini) e hanno subito il pareggio al minuto 83, in maniera a dir poco rocambolesca, con il cross di Santoro deviato nella propria porta in maniera sfortunata, per via di un rimbalzo infido, da Cacioli.

Un vero peccato perché il Matelica ha perso due a uno all’Aquila, facendosi rimontare il vantaggio iniziale. Ora tutto è rimandato alle ultime quattro partite, con la Vis che deve recuperare un punto alla squadra allestita senza badare a spese dal presidente Canil.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>