La Vis contro il Fabriano Cerreto. Al Benelli il secondo tentativo per provare il sorpasso sul Matelica

di 

14 aprile 2018

La grinta di Paoli e Buonocunto (Foto Filippo Baioni)

La grinta di Paoli e Buonocunto (Foto Filippo Baioni)

PESARO – Quattro partite da giocare, un punto da recuperare. Calendario, classifica e distacco che i tifosi della Vis Pesaro hanno imparato a memoria come una preghiera che domani, con Vis Pesaro – Fabriano Cerreto, consumerà il 31esimo rituale domenicale degli sportivi biancorossi. Sarà il quartultimo atto del campionato, la penultima apparizione stagionale sui gradoni del Benelli e il secondo tentativo per tentare il sorpasso sul Matelica dopo quello di Agnone. Dove il sorpasso fu ricacciato indietro a sette minuti dal 90esimo con l’1-1 materializzatosi su sfortunata autorete di Cacioli. La Vis però è lì, ad un punto dal Matelica, dopo aver rosicchiato alla capolista la bellezza di 8 punti in 9 giornate.

Le duellanti oggi saranno simultaneamente in casa: la Vis ospita il Fabriano Cerreto che proprio al Benelli potrebbe trovare la bolla di certificazione aritmetica della retrocessione in Eccellenza; il Matelica ospita il Campobasso in crisi nera come confermano le 5 sconfitte consecutive che hanno fatto precipitare i molisani a soli due punti dai playout. Minadeo, quarto cambio tecnico della stagione dei molisani, proverà ad aprire il paracadute in queste quattro domeniche che lo vedranno a Matelica prima e a Pesaro poi (fra due settimane).

Ma la squadra di D’Amore potrà guardare al Matelica solo dopo aver fatto il proprio dovere in una gara col Fabriano Cerreto che ha preso una piega inaspettata per quanto riguarda gli affari interni degli avversari. La società cartaia in settimana ha infatti fatto piazza pulita di ben 9 giocatori (di cui 8 over): vale a dire Bambozzi, Pero Nullo, Marchionni, Forò, Fenati, Zuppardo, Ibojo, Sassaroli, Monti. Restano gli esperti Tafani, Piergallini e gli ex Vis Spitoni e Labriola che a Pesaro guideranno una formazione con 7 under. Il che non si traduce in un undici dimesso, ma in una squadra giovane sulla quale si punta a mettere le basi per ricostruire il Fabriano 2018/19. La Vis si tappa occhi e orecchie dall’idea della partita dall’esito scontato e bada al sodo per portarsi a quota 67 punti. Non disponibili Bellini (squalificato) Lignani e Calzola (infortunati).

La società confida nel Benelli delle grandi occasioni, come è tale l’opportunità del sorpasso. Per chi non sarà allo stadio ci saranno gli aggiornamenti con la webcronaca di Pu24.it a partire dalle 15:

 Le probabili formazioni

VIS PESARO (4-3-1-2): Marfella; Ficola, Radi, Cacioli, Boccioletti; Bortoletti, Paoli, Carta; Buonocunto; Baldazzi, Olcese. All. D’Amore.

FABRIANO CERRETO (4-1-4-1): Spitoni; Conti, Labriola, Tafani, Girolamini; Baldini; Zepponi, Cusimano, Salciccia, Rasino; Piergallini. All. Monaco

Arbitro: Marotta di Sapri

Il programma della 31^giornata (ore 15)

Vis Pesaro – Fabriano Cerreto

Matelica – Campobasso

Pineto – Castelfidardo

Vastese – Francavilla

Monticelli – Nerostellati

San Marino – L’Aquila

Jesina – Agnonese

Avezzano – Recanatese

Sangiustese – San Nicolò.

Classifica

Matelica 65; Vis Pesaro 64; Avezzano 52; Vastese 50; San Marino e L’Aquila 48; Pineto 47; Sangiustese 45; Francavilla 44; Castelfidardo 43; Recanatese 37; Campobasso 36; Agnonese 34; San Nicolò 31; Monticelli 26; Fabriano Cerreto 19; Nerostellati 15.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>