Ripescato dalla Guardia Costiera l’ordigno rilasciato in mare al largo di Marotta. Si programma il ‘brillamento’

di 

14 aprile 2018

ORDIGNOMAROTTA – Questa mattina alle 11.15 il nucleo SDAI – squadra specialistica subacquea della Marina Militare – di stanza ad Ancona con il supporto di mezzi nautici della Guardia Costiera di Ancona, Pesaro e Senigallia, ha individuato l’ordigno rilasciato in mare lunedì scorso da reti di pescatori.

L’attività di ricognizione dei fondali iniziata già dal giorno precedente non è stata facile per la torbidità delle acque e la conseguente ridotta visibilità, a cui si è aggiunto un passaggio di nebbie in banchi nella mattina di sabato. La perizia dei militari dello SDAI ha però consentito di ritrovare l’ordigno ad appena 50 metri dal punto teorico del rilascio in mare a oltre 5 miglia da Marotta (circa 10 chilometri). Sono in corso le attività preparatorie per il successivo brillamento il cui momento sarà a breve programmato. I mezzi nautici della Guardia Costiera continueranno a pattugliare la zona interdetta dall’apposita Ordinanza emanata dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Fano.

Il punto del ritrovamento è ancora segnalato con apposita boa ancorata di colore rosso.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>