ColleMar-Athon 2018: già raggiunta quota 1000 iscritti

di 

24 aprile 2018

Luciano Cecchini e Annibale Montanari

Luciano Cecchini e Annibale Montanari

FANO – E’ ormai una costante il superamento dei mille partecipanti, ma il fatto di essere arrivati alle tre cifre due settimane prima è di buon auspicio per un’edizione da record. Il conto alla rovescia per la ColleMar-athon 2018 è sempre più intenso ed è notizia di questi giorni il superamento delle 1.000 iscrizioni: 750 per la maratona classica di 42,195 chilometri da Barchi a Fano e 250 per la mezza maratona che prenderà il via da Mondolfo.

A questi numeri, già di per se impressionanti, vanno aggiunti gli atleti dell’Anwi Fano che come ogni anno si cimenteranno nei vari percorsi nelle disciplina Nordic Walking e Fit Walking (percorso 5-10 chilometri adatto a tutti con partenza e arrivo dalla Rocca; percorso 21 chilometri, lo stesso dell’Half-ColleMar-athon; percorso 42,195 chilometri lo stesso della ColleMar-athon).

Numeri che ancora una volta confermano quella che è una caratteristica ormai nota della Maratona dei Valori, vale a dire la capacità di muovere un indotto importante coniugando sport, turismo e cultura.

“La ColleMar-athon – afferma Luciano Cecchini, presidente di Federalberghi Pesaro-Urbino – muove qualcosa come 2.000/2.500 persone con tanti podisti che, con famiglie al seguito, arrivano a Fano già dal sabato, se non dal venerdì. Queste 2.000/2.500 persone pernottano negli alberghi, degustano le nostre specialità gastronomiche e fanno acquisti nei nostri negozi e questo è un valore aggiunto della manifestazione di cui bisogna tener conto”.

Saranno 14 gli alberghi aperti nel comprensorio nel week end del 6 maggio che, stando ai numeri di cui sopra, dovrebbero far registrare il tutto esaurito. “L’arrivo di quest’anno alla Rocca Malatestiana – riprende Cecchini – da una valenza ancora più turistica alla ColleMar-athon entrando a tutti gli effetti in centro storico e dando quindi la possibilità ai presenti di visitare il mercato del sabato e le nostre bellezze culturali”.

“Come ad ogni grande manifestazione – commentano lo stesso Cecchini ed Annibale Montanari, presidente del comitato organizzatore – è inevitabile che ci siano dei problemi, ma crediamo che a fronte di piccoli disagi come quelli in cui possono incorrere alcuni ristoratori, ci siano tantissimi vantaggi per la città”.

Proprio a fronte di questi disagi lamentati nei giorni scorsi da alcuni esercizi di Fano Sud, al vaglio degli organizzatori ci sono ora dei possibili accorgimenti per quanto riguarda gli orari di interdizione al traffico di alcune strade.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>