Ancora Vettel. In Azerbaijan terza pole position consecutiva del ferrarista

di 

28 aprile 2018

VettelBAKU ( Azerbaijan)- Sebastian Vettel ottiene la terza pole consecutive nelle qualifiche del GP dell’ Azerbaijan. Nel suggestivo circuito cittadino sulle rive del Mar Nero, il tedesco del Cavallino precede il Campione in carica Lewis Hamilton e l’ altra Mercedes del finlandese Bottas, seguono le due Red Bull di Ricciardo e Verstappen. Solo Kimi Raikkonen sempre veloce nei primi due stint  il campione finlandese va in apnea nell’ ultimo tentativo, pasticciando, peccato perché al box del Cavallino si iniziava a presagire la possibilità dell’ ennesima ,per quest’ anno,  fila tutta “rossa”. Comunque da queste quarte qualifiche stagionali si ha la conferma che la  Ferrari SF71H ha risolto i problemi che lo scorso anno la vedevano sfavorire il sabato. Si è risvegliato Hamilton, sempre vicino a Vettel, l’asso anglo-caraibico si fa nuovamente minaccioso dopo i primi tre gran premi in sordina. Si conferma per la lotta al podio anche la Red Bull, con il vincitore della Cina Ricciardo nuovamente davanti a Verstappen, che quindici giorni fa ne ha combinata come sappiamo una delle sue, ed è nuovamente chiamato ad una prova di maturità.

Ritornano nelle zone nobili anche le due Force India di Settimo Ocon, ottavo Perez, la quarta forza del mondiale 2017, pare aver risolto i problemi rimessa a punto che l’ hanno afflitta nelle prime tre gare di quest’anno. Chiudono la top ten le Renault di Hulkenberg e Sainz, anche se il tedesco partirà dalla quattordicesima casella, a causa della penalizzazione per la sostituzione del cambio. Chi ne trae beneficio è il giovane Stroll, a podio qui lo scorso anno, che da un po’ di ossigeno ad una Williams in ombra fino ad oggi, una ulteriore conferma per la blasonata squadra inglese viene anche dalla prestazione del debuttante Sirotkin dodicesimo crono in pista, ma anche lui avvantaggiato dalla penalizzazione di Hulkenberg.

Si preannuncia quindi un’ altra gara interessante, con una Ferrari in cerca di conferme, una Mercedes che non può e non vuole perdere il passo ed una Red Bull decisa ad infastidire e perché no a dettare legge alle due antagoniste ” predestinate” daimpronostici, Ferrari e Mercedes. Domani la “verità” con diretta esclusiva Sky alle 14,10.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>