Il rovente finale di Vis-Campobasso costa 2 partite in campo neutro a porte chiuse. I provvedimenti del giudice sportivo

di 

30 aprile 2018

tifo visROMA – Mano pesante del giudice sportivo nei confronti della Vis, dopo quanto successo al triplice fischio del match contro il Campobasso. Campo squalificato per due gare effettive, da giocarsi in campo neutro a porte chiuse, nonché ammenda di 3.000 euro ai danni della società pesarese. Inibizione fino al 30 maggio Roberto Bizzocchi, il copresidente, fino al 14 maggio per il dirigente Stefano Geraci, due giornate per Alessandro Radi, una per Luca Cacioli.

Ecco le decisioni del giudice sportivo:

SQUALIFICA DEL CAMPO DI GIUOCO PER 2 GARE EFFETTIVE – PORTE CHIUSE – CAMPO NEUTRO ED AMMENDA DI € 3000,00: VIS PESARO 1898 A R.L. Per avere propri sostenitori, nel corso del secondo tempo, lanciato numerosi oggetti (bicchiere di plastica, bottigliette di plastica sia piene che vuote), nonché acqua e birra, all’indirizzo di un A.A. che ne veniva attinto. Gli stessi rivolgevano allo stesso Ufficiale di gara espressioni ingiuriose e minacciose. Sempre nel corso del secondo tempo gli stessi sostenitori lanciavano alcune bottiglie e monete all’indirizzo di un tesserato della squadra avversaria intervenuto per soccorrere un calciatore. Al termine della gara numerosi tesserati della società circondavano l’Arbitro, insultandolo ed impedendogli di rientrare negli spogliatoi dove, propri tesserati non iscritti in distinta ma chiaramente riconducibili alla società in virtù delle divise indossate, gli rivolgevano, urlando, espressioni ingiuriose ed intimidatorie. Nel contesto appena descritto, un dirigente della società non identificato, sferrava un calcio all’indirizzo di un Commissario di campo colpendolo al polpaccio e gli lanciava contro una bottiglietta di acqua mentre gli rivolgevano espressioni ingiuriose ed irriguardose. Successivamente, all’uscita dall’impianto sportivo, cinquanta sostenitori in assembramento sedizioso, unitamente ad alcuni sostenitori della società, reiteravano la condotta ingiuriosa all’indirizzo degli Ufficiali di gara. Gli stessi lanciavano un corpo contundente che colpiva l’autovettura di uno degli Ufficiali di gara danneggiandola. Tutto ciò induceva le Forze dell’Ordine a scortare gli Ufficiali di gara fino alla stazione ferroviaria. Sanzione così determinata in considerazione della condotta tenuta, indice di manifesto spregio per i principi della lealtà, probità, correttezza e non violenza previsti dai regolamenti federali. Si fa obbligo di risarcire i danni se richiesti e documentati.

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 30/ 5/2018 BIZZOCCHI ROBERTO (VIS PESARO 1898 A R.L.) Per avere, benché non iscritto in lista, al termine della gara, preso attivamente parte alle manifestazioni di inusitata protesta all’indirizzo del Direttore di gara avvenute all’interno dell’area degli spogliatoi dove era indebitamente presente. Nella circostanza, rivolgeva espressioni gravemente minacciose ed ingiuriose all’indirizzo del medesimo Ufficiale di gara.

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 14/ 5/2018 GERACI STEFANO (VIS PESARO 1898 A R.L.) Per aver rivolto espressioni gravemente offensive all’indirizzo del Direttore di gara, allontanato.

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE CERAMICOLA GIAMPAOLO (VIS PESARO 1898 A R.L.) Per avere, al termine della gara, preso parte alle inusitate forme di protesta all’indirizzo del Direttore di gara. ( R CdC ).

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE RADI ALESSANDRO (VIS PESARO 1898 A R.L.) Per avere, a gioco in svolgimento, colpito un calciatore avversario con una gomitata al volto.

SQUALIFICA PER UNA GARE EFFETTIVE CACIOLI LUCA (VIS PESARO 1898 A R.L.) Per intervento falloso su un calciatore avversario lanciato a rete senza ostacolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>