Regata Pesaro-Pola, la Coppa Challenger va a Canarino Furioso di Boris Radulovic

di 

2 maggio 2018

Il passaggio della prima boa davanti alla Palla di Pomodoro dopo la partenza di Pesaro. Sono quasi affiancati il “Salinigi” di Andreani, il “Moonshine” di Edoardo Ziccarelli e “Again” di Luca Giulianelli (Foto Filippo Baioni)

Il passaggio della prima boa davanti alla Palla di Pomodoro dopo la partenza di Pesaro. Sono quasi affiancati il “Salinigi” di Andreani, il “Moonshine” di Edoardo Ziccarelli e “Again” di Luca Giulianelli (Foto Filippo Baioni)

PESARO – Con gli arrivi dell’ultima tratta Pola-Pesaro, condizionata da numerosi ritiri delle barche partecipanti a causa della persistente bonaccia del 1° maggio, si è conclusa la 34^ edizione della regata d’altura Pesaro-Pola-Pesaro “sulla rotta dei trabaccoli”. La Coppa Challenger (che tiene conto dei tempi su due tratte di 72 miglia marine) è stata vinta dal “Canarino Furioso” del veterano Boris Radolovic col tempo complessivo di 23 ore e 1 minuto. Il risultato deriva dalla somma della tratta Pola-Pesaro del 26 aprile (riservata alle sole imbarcazioni croate) e della tratta Pesaro-Pola del 28 aprile.

Per quanto riguarda le altre classifiche, la formula di quest’anno prevedeva la somma dei punteggi ottenuti sulle due tratte e della la regata di 12 miglia tra le isole dell’arcipelago Brioni che si è svolta il 30 aprile sull’altra sponda dell’Adriatico. Inoltre per l’ultimo tratto della regata, con partenza da Pola, i punteggi hanno tenuto conto delle destinazioni di arrivo: non più solo Pesaro ma anche i singoli porti delle altre Sezioni partecipanti: Ancona, Rimini e Ravenna. In base a questi criteri il “Moonshine” di Edoardo Ziccarelli (vincitore della Coppa Challenger nella scorsa edizione) si è aggiudicato il primo posto nella classe G.

Ecco i primi classificati delle altre classi:

Classe A: “Mr Hyde” di Marco Rusticali (Club Nautico Savio)

Classe B: “Alibi aka Marisa” di Giovanni Tarsi (Sub Tridente Pesaro)

Classe C: “38 D’Oro” di Stefano Bastianelli (LNI Pesaro)

Classe D: “Irina” di Maurizio Guglielmo (R.Y.C. di Ravenna

Classe F: “Bliss” di Elisabetta Maffei (LNI Pesaro)

Classe G: “Moonshine” di Ferdinando Ziccarelli (LNI Pesaro)

Classe Max: “Salinigi” di Paolo Andreani (ADS Controvento)

La Veleggiata, riservata alle imbarcazioni meno competitive, ha visto le vittorie – nelle due diverse classi – di “Ciquita Molestosa” di Matteo Anselmi del Club Nautico di Fano; e di “Fitz Roy” di Enrico Cipriani del Fano Sailing Team.

La premiazione si terrà a Pesaro nella sede della Lega Navale in Strada tra i due Porti 20, alle ore 17 di sabato 5 maggio. Oltre alla consegna dei premi, saranno sorteggiate fra tutti i partecipanti dieci batterie di pentole Flonal donate dall’azienda

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>