Acquisto, noleggio o car sharing: quale opzione per l’auto scegliere?

di 

16 maggio 2018

auto noleggio macchina chiaveIl mercato delle auto sta cambiando molto velocemente grazie, soprattutto, alle nuove tecnologie. Queste, negli anni, sono state in grado di rivoluzionare tale comparto regalando agli utenti tante nuove opportunità. Da opportunità per vendere l’auto come questa per arrivare poi a soluzioni molto interessanti. Come, ad esempio, il noleggio, o addirittura il car sharing. Soluzioni che si sono andate ad affiancare al classico acquisto di auto. Ma quale soluzione conviene di più? Dipende innanzitutto dalle necessità e dalle opportunità economiche, ovviamente.

Premesso che nel solo triennio 2015-2017 i principali servizi di mobilità condivisa hanno fatto registrare in Italia un incremento del 50% (dati Doxa) e nonostante i progressi del car sharing, la situazione cambia radicalmente da regione a regione e l’alternativa risulta possibile solo nelle poche città che ne possono usufruire in maniera strutturale. Analizzando la media del costo al minuto delle vetture delle principali compagnie di sharing, è stato calcolato che il punto di pareggio tra la convenienza delle auto condivise e quella delle auto di proprietà è fissato a circa 5.200 chilometri/anno per le vetture più piccole: nel caso in cui se ne percorrano di meno, risulta economicamente più vantaggioso utilizzare uno dei servizi di car sharing attivi nelle principali città italiane. Al contrario, sopra i 5.200 chilometri è più conveniente avere una macchina privata.

La soluzione del car sharing conviene innanzitutto a chi abita in città, potendo sfruttare le varie offerte in atto e le soluzioni ecologiche che consentono di viaggiare liberamente in qualsiasi strada, senza il rischio di scontrarsi con la ZTL o restrizioni di vario genere. Tra gli svantaggi, invece, la limitata presenza di servizi di questo tipo sul territorio italiano, ad oggi disponibile solo nelle seguenti città: Bologna, Brescia, Firenze, Genova, Savona, Milano, Padova, Palermo, Parma, Roma, Torino e Venezia. Altra pecca il numero di veicoli condivisi a disposizione, ancora troppo basso rispetto alla richiesta, motivo per cui potresti anche non trovare sempre un’auto disponibile nei dintorni.

Il noleggio a breve termine permette di avere un’auto a disposizione per un periodo che va dal singolo giorno alle poche settimane. I costi per manutenzione ed eventuali danni sono compresi nella rata mensile. Unico svantaggio, i costi aggiuntivi previsti in caso di superamento della soglia massima di chilometraggio prestabilita.

Il noleggio a lungo termine ti permette di avere sempre a disposizione un’auto pagando una rata mensile fissa, comprensiva di assicurazione rca e kasko, eventuali riparazioni e manutenzione. Se sei solito cambiare auto spesso, questa soluzione ti garantirà un notevole risparmio rispetto all’acquisto, oltre ad un mezzo sempre nuovo e performante.

Per quanto riguarda l’acquisto, che resta comunque la soluzione preferita dagli italiani, i vantaggi riguardano la scelta degli equipaggiamenti, della motorizzazione e la garanzia dell’auto. Gli svantaggi risiedono nel costo maggiore, sia per l’acquisto stesso che per la gestione, come l’assicurazione ed il bollo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>