Venerdì via a “Caprile Illuminata”

Villa Caprile vista dall'alta

Villa Caprile vista dall’alto

PESARO – Con l’inizio del mese di giugno, parte la tre giorni di delizie a Villa Caprile, la ‘piccola Versailles italiana’ nel cuore del parco San Bartolo, simbolo perfetto di quella Pesaro che tra il XVIII e il XIX secolo, fu definita ‘la piccola Atene delle Marche’ grazie ad una vita culturale e sociale vivace ed effervescente.

Chi si aspetta ‘solo’ arte, letteratura e musica rimarrà sorpreso; la rassegna che fa da preview all’estate pesarese è dedicata alla scoperta degli antichi piaceri che rendevano squisite le giornate a Villa Caprile e lo farà in compagnia di esperti, studiosi, artisti, stilisti, profumieri, animatori, cuochi e studenti. Tanti appuntamenti e contenuti diversi per ogni gusto e passione, di grandi e piccoli. Sarà un vero e proprio viaggio da godersi con tutti i sensi; tra le chicche da non perdere, l’arte del profumare di Giulio Luconi, gli abiti in viaggio di Gloria Bellardi – entrambe le proposte tutti e tre i giorni dalle 17 alle 21.30 – e poi concerti e instant show a cura di artisti vari. E per soddisfare il palato, la possibilità di cenare nell’area ristoro (dalle 19.30 alle 21.30) con menù ispirati al Settecento preparati dall’Istituto Cecchi e il gelato Durso.

Dopo i saluti iniziali delle 17, venerdì primo giugno si entra nel vivo del programma; tra i protagonisti, Maria Chiara Mazzi (alle 18) con l’intervento ‘I Mosca dei Rossini’, Chiara Agostinelli che racconta ‘l’incontro impossibile fra Costanza Monti e Madame de Stael (18.45), alle 20.15 poesia e musica con Gianni D’Elia e il suo ‘Omaggio al San Bartolo’, alle 21 Enrico Capodaglio su ‘Casanova, l’inventore d’amore’.

‘Caprile Illuminata’ si inserisce nel programma della XVII edizione di Caprile Agrishow, manifestazione conclusiva dell’anno scolastico dell’Istituto Tecnico Agrario A Cecchi. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. In caso di maltempo, gli eventi si svolgeranno nel Salone degli Affreschi del piano nobile della villa, nell’Oratorio di San Francesco e nella tensostruttura. Alla villa si accederà dagli ingressi di via Caprile e via Caprilino.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>