Racing Weekend Aci Sport: report di un weekend a Misano con lo spettacolo del Campionato Italiano Gran Turismo

di 

19 giugno 2018

MISANO ADRIATICO – Il Campionato Italiano Gran Turismo è stato con le sue due gare l’attrazione del Racing Weekend Aci Sport, le Super Car della categoria sia in gara- 1 al sabato, sia in gara- 2 di domenica hanno offerto come solito delle forti emozioni agli appassionati presenti, nonostante il caldo e il richiamo del mare, ma il GT con le sue stupende auto ed i fortissimi piloti vale bene una rinuncia.

Alle 14 di sabato è scattata Gara-1, che ha visto l’indisturbata cavalcata fin sotto la bandiera a scacchi dell’Audi R8 LMS, ufficiale di Audi Italia, pilotata dal pilota israeliano Bar Baruch e dall’asso britannico Jamie Green, specialista del DTM tedesco, molto probabilmente in “missione” esplorativa, per l’attesa gara del prestigioso campionato, che farà tappa a Misano nell’ultimo fine settimana di agosto. Alle spalle della vettura di Ingolstadt, troviamo la Ferrari 488 di Michele Rugolo, sostituto di Fisichella, impegnato nella 24 Ore di Le Mans dove è giunto secondo di categoria, in coppia con Stefano Gaj. I portacolori della Scuderia Baldini 27, si sono insediati in seconda posizione dopo il pit stop per il cambio pilota, portando indisturbati la “Rossa” di Maranello sul secondo gradino del podio. Grande battaglia per la terza posizione fra la B.M.W. di Spengler-Comandini e la Lamborghini Huracan dell’esperto Zampieri in coppia con il giovanissimo Altoè. Comandini nella prima mezz’ora di gara ha inseguito la Lambo di Altoè come un’ombra, poi nel turno successivo il campione del DTM 2012, Bruno Spengler è salito in cattedra e con un sorpasso da manuale ha superato Zampieri, portando sul gradino più basso la M6 GT3, del Padova Team, Squadra Ufficiale della casa di Monaco in Italia. Anche Spengler come Green, è sceso al MWC per prendere confidenza con il tracciato, due star che rivedremo quindi protagoniste dal 24 al 26 agosto prossimi con i loro bolidi del prestigioso campionato tedesco DTM.

Gara 2 di domenica, ha visto protagonisti assoluti Zampieri-Altoè, i portacolori dell’Antonelli Motorsport, dopo questa prima affermazione stagionale, grazie ai piazzamenti delle due precedenti gare di Imola e Paul Ricard si ritrovano in testa al campionato con la loro Huracan. Al secondo posto la Ferrari 488 del Team Italia-Easy Race di Mancinelli-Fontana, che riscattano il ritiro del sabato. Sul terzo gradino del podio i vincitori di Gara -1, Baruch-Spengler con la Audi R8 LMS. Combattute anche le altre gare del Racing Weekend di ACI Sport, le due gare del Campionato Italiano Sport Prototipi hanno visto le vittorie dei giovani Giacomo Pollini il sabato e Dario Capitanio la domenica.

Grande spettacolo con forse qualche contatto di troppo, l’ha offerto il TCR Italia Touring, riservato alle Turismo, in Gara-1 vittoria della Alfa Romeo Giulietta di Luigi Ferrara, mentre la domenica a svettare sul traguardo del MWC, è stata la Honda Civic dell’austriaco Jurgen Schmarl.

Nella F.4 by Abarth, riservata alle giovani speranze dell’automobilismo, sotto la supervisione di Giancarlo Minardi, doppia affermazione di Enzo Fittipaldi, che da nipote del grande Emerson, pluricampione di F.1, pare intenzionato a ripetere le gesta dell’illustre zio. Nella Porsche Carrera Cup, il mono marca riservato alle potenti vetture di Stoccarda, doppia vittoria di Alessio Rovera.

Nel Mini Challenge, altro spettacolare trofeo di marca inserito nel calendario ACI Sport, vittorie per Gustavo Sandrucci, il sabato, mentre la domenica è stato Alessio Alcidi a stappare lo champagne, dopo due gare al cardiopalmo con le velocissime Mini John Cooper Works. Dopo lo spettacolo del Racing Weekend targato ACI Sport, per gli appassionati il Misano World Circuit, offre un altro fine settimana entusiasmante con la disputa della Blancpain GT Series, la serie europea riservata alle GranTurismo, che da diversi anni scende in riva all’Adriatico per l’unico appuntamento italiano.

LE FOTO DI ALDO IACUCCI:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>