Al via il 46esimo Rally di San Marino, 5^ prova del Campionato Italiano

di 

29 giugno 2018

Il favorito dieci volte campione italiano Paolo Andreucci in coppia con Anna Andreussi

Il favorito dieci volte campione italiano Paolo Andreucci in coppia con Anna Andreussi

REPUBBLICA DI SAN MARINO – Scatta oggi pomeriggio la 46esima edizione del Rally di San Marino, quinta prova del Campionato Italiano Rally, la gara del Titano è valida anche per il Campionato Terra e quello Regionale, con al via anche i partecipanti al Rally del Titano e quelli del Rally Show. Come sempre la prova sammarinese è sinonimo di grande spettacolo, con le sue prove sugli sterrati “italiani” che interessano la parte montana della provincia di Rimini, quella di Arezzo e la nostra pesarese.

Tutta l’attenzione è rivolta ai big del C.I.R (sigla del Campionato Italiano Rally), con in testa Paolo Andreucci, il dieci volte scudettato, è al comando dopo le prime quattro prove del 2018, pronto a cercare di consolidare un altro record del suo ricco palmares, quello della sesta vittoria a San Marino, con la sua Peugeot 208 T16 ufficiale, in coppia come sempre con la consorte Anna Andreussi, come dire “tutto rally e casa”. A guastare la festa agli sposi…più veloci d’ Italia, tutti gli agguerriti avversari che puntano al titolo, a partire da Umberto Scandola, affiancato alle note dal fido Guido D’ Amore, il pilota veneto vincitore della scorsa edizione, grande interprete degli sterrati sammarinesi, segue in classifica Andreucci con la sua Skoda Fabia R 5 curata dalla filiale italiana della casa Ceca.

Atteso a questa prova anche il giovane varesino Andrea Crugnola, in coppia con Danilo Fappani sulla Ford Fiesta R5 di Ford Italia, l’equipaggio attualmente terzo in graduatoria, potrebbe essere una delle sorprese di questo rally, con una prestazione delle sue il pilota lombardo potrebbe avvicinare i due che lo precedono. Protagonista lo sarà senz’altro il romagnolo Simone Campedelli, al via con la Ford Fiesta R5 iscritta dal Team Orange. Campedelli è pronto a sfruttare la gara di “casa”, che lo scorso anno lo vide lottare per il successo fino a pochi chilometri dal termine prima di ritirarsi per un guasto alla sua Fiesta, per reinserirsi nella lotta al titolo, dopo un difficile avvio di stagione.

Fra i possibili pretendenti al podio troviamo il molisano Giuseppe Testa ed il toscano Luca Panzani, entrambi in gara con le Ford FiestaR5. Da tenere d’occhio il giovane finlandese Mika Pietarinen, che ha scelto il C.I.R. per fare esperienza con la sua Peugeot 208 T16. Valido come detto anche per il Campionato Terra, a San Marino ci saranno ovviamente i due capoclassifica: Giacomo Costenaro e Niccolò Marchioro, entrambi con le Skoda Fabia, che puntano anche ad inserirsi nella classifica assoluta, peccato l’assenza del sardo Giuseppe Dettori, attualmente terzo nel “Terra”, anche lui con la Skoda Fabia.

Scandola-D'Amore: i vincitori della scorsa edizione

Scandola-D’Amore: i vincitori della scorsa edizione

E poi ci sono i giovani del campionato junior, le nuove speranze dei rally, seguite direttamente da ACI Sport. Il Rally di San Marino è organizzato dalla F.A.M.S (Federazione Auto Motoristica Sammarinese), ed ha come base il Centro Multieventi Sport Domus di Serravalle, da dove alle 14,30 ci sarà lo start, per la prima prova speciale, la “Montecchio”, quella denominata spettacolo, che si svolge con la formula dell’inseguimento, trasmessa in diretta da Rai Sport. Poi il trasferimento alle prove di Sant’Agata Feltria e Monte Benedetto, entrambe da ripetere due volte. Segue il trasferimento a Riccione, per un gemellaggio ormai diventato tradizione, con la Perla dell’Adriatico, dove è previsto un riordino alle 22,15, che interessa i Piazzali Roma e Ceccarini , dove gli equipaggi in gara saranno presentati al pubblico, un modo per avvicinare il grande pubblico a questa specialità che rimane una delle più affascinanti del Motorsport.

Sabato si parte dalla pedana del Multieventi alle 9,06, trasferimento fino alla località La Villa, per la prima prova di Sestino, breve trasferimento e via per entrare nella P.S. 2 di Piandimeleto, mentre la terza prova anch’essa da ripetere due volte è la San Marino. Per tutte le informazioni, le cartine del percorso, l’elenco degli iscritti, consigliamo di consultare il sito di ACI Sport, o quello della Federazione Sammarinese, www.famssm.com/it. Come sempre il nostro consiglio è di non mancare, lo spettacolo della “terra” rimane uno dei più affascinanti in assoluto, buon rally a tutti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>