Vuelle, confermato coach Massimo Galli

di 

29 giugno 2018

PESARO – Ci sarà ancora Massimo Galli alla guida della Victoria Libertas 2018-19. Lo hanno comunicato oggi, i vertici della Vuelle, al suo fianco come vice, è stato confermato Paolo Calbini, che lascerà il settore juniores, per dedicarsi completamente alla prima squadra.

Galli era subentrato a Leka lo scorso marzo, riuscendo nell’impresa di vincere due partite chiave; la trasferta di Milano e quella casalinga contro Venezia, quattro punti fondamentali ed insperati, che hanno permesso alla Vuelle di raggiungere il penultimo posto, lasciando sul fondo della classifica Capo d’Orlando e, anche, ma non solo per questo, si è meritato di rimanere sulla panchina della Vuelle, non certo la più comoda della Serie A, quella dove la garanzia di rimanerci fino a maggio, è data da diversi fattori, non tutti riconducibili al rendimento del capo allenatore.

Massimo "Cedro" Galli, nuovo allenatore della Vuelle

Massimo “Cedro” Galli, nuovo allenatore della Vuelle

Il ruolo di un allenatore è sempre difficile, soprattutto se il materiale umano a sua disposizione risulta inferiore al resto delle contendenti, particolare che negli ultimi sei anni, in casa Vuelle, è capitato spesso e volentieri, ma in ogni caso, un coach ci deve mettere del suo per far filare tutto liscio, evitando frizioni interne tra giocatori e cercando di sfruttare le peculiarità individuali, senza avere il paraocchi, cambiando magari le gerarchie in corso d’opera, perché uno i gradi di leader deve guadagnarseli fuori e dentro il parquet, e non sempre chi è dotato del maggior talento tecnico, lo è anche dal punto di vista caratteriale.

Coach Galli verrà certamente interpellato nella costruzione della nuova Vuelle, cercando la maggior sintonia con Cioppi, soprattutto sui ruoli chiave del play e dell’ala grande, ruoli che nel basket moderno, fanno spesso la differenza  tra una squadra mediocre ed una “normale”, perché sperare di vedere una Vuelle forte, per adesso, è pura utopia, almeno finché non sarà chiusa la trattativa con il nuovo main sponsor, da cui si attende una risposta positiva nei prossimi giorni, nel frattempo si partirà da tre certezze, le riconferme di Monaldi ed Ancellotti, due pupilli di coach Galli, che diventa la terza faccia nota che rivedremo all’Adriatic Arena – ma tenetevi pronti per chiamarla in modo differente – il prossimo ottobre.

Ne frattempo, non prendete impegni per venerdì 14 settembre, quando il palazzone della Torraccia ospiterà finalmente una partita della Nazionale maggiore di basket, valida per la qualificazione ai mondiali del 2019, infatti dopo aver superato il primo turno, l’Italia giocherà altre sei partite, in un girone che verrà denominato J, composto dagli azzurri, dalle altre due squadre che si classificheranno al secondo e al terzo posto del nostro girone, verosimilmente Croazia e Olanda, e dalle prime tre del girone C, Lituania, Ungheria e Polonia, che hanno già passato il turno in quest’ordine. Tutte e sei le squadre si porteranno dietro i punti acquisiti nella prima fase e si qualificheranno per Il Mondiale, le prime tre del gruppo, con la Lituania a punteggio pieno, che sarà la logica favorita per il primato, sperando che siano proprio loro a scendere a Pesaro il prossimo settembre, perché per adesso sappiamo solo la data, ma non chi sarà l’avversaria dei giocatori di coach Sacchetti, che per l’occasione, potrebbe recuperare anche Gallinari, Datome e Melli, cominciate a prenotare il biglietto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>