La Nazionale di basket sorde, nata a Pesaro, decolla verso i Mondiali Under 21 di Washington

di 

30 giugno 2018

sponsorPESARO – La Nazionale di basket sorde parteciperà ai Mondiali Under 21 che si giocheranno a Washington dal 7 al 14 luglio. Un’opportunità, la prima di una Nazionale giovanile nella storia della pallacanestro sorde italiana, che si è realizzata grazie al sostegno della Fssi e del Cip e di una serie di persone, aziende e banche.

La prima partita delle azzurrine sarà il 7 luglio contro la Turchia. Le altre nazioni sono Giappone, Lituania e naturalmente le favorite americane. L’Italia sarà guidata da Sara Braida e Fabio Gelsomini. Alla spedizione partecipano anche il team manager Max Bucca, il direttore tecnico Beatrice Terenzi, la responsabile della comunicazione Elisabetta Ferri e il fisioterapista Gianni Crisafulli. Per questa costosa trasferta sono stati raccolti 32.000 euro per portare a Washington 16 persone tra atlete e staff.

Una cordata di affetto. Il là è stato dato da Marco Curti, amministratore delegato di Sermeca, main sponsor della spedizione. A lui sono seguiti tanti altri. Si va in Usa grazie anche a Papalini, MyCicero, Sepa, Bcc Pesaro, Banca Intesa San Paolo, Rotary Club, Italservice, Bradipo Editore, Poderosa Montegranaro, Associazione nazionale vittime civili di guerra e tanti privati come Marilù Pizza, Natascia Bacchiocchi, Gianmarco Scavolini, Chicca Mencoboni. In altri modi hanno aiutato le azzurre anche Paolo Pagnoni, Alberto Paccapelo, Paolo Guidi e l’ufficio sport del Comune di Pesaro. Importante sostegno anche da Roberta Cestari, interprete Lis e dell’Associazione Il Campo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>