L’Osservatorio Valerio nominato “Centennial Observation Station”

osservatorio_museoPESARO –  L’ Osservatorio Valerio del Comune di Pesaro è uno dei sei osservatori italiani individuati dall’Agenzia dell’ONU per essere inseriti nella rete internazionale WMO con la qualifica di “Centennial Observation Station”, riconoscimento riservato a stazioni con più di 100 anni di dati meteorologici, con interruzioni minime e nessun cambiamento significativo del sito.

<<L’Amministrazione Comunale crede nell’importanza scientifica e storica dell’Osservatorio – sostiene l’assessore alla sostenibilità Franca Foronchi – stiamo partecipando infatti a due progetti europei, Life Sec Adapt e iDEAL, che ci consentono di analizzare e utilizzare i dati raccolti per comprendere le variazioni climatiche a Pesaro. Inoltre abbiamo richiesto un finanziamento per una riqualificazione dell’edificio del Valerio>>.

Il prestigioso riconoscimento – assegnato da un comitato composto da esperti internazionali a Ginevra, sede centrale della World Meteorological Organization – ha come scopo evidenziare l’importanza delle osservazioni meteorologiche a lungo termine e contribuire alla tutela di tali stazioni in futuro in maniera tale che, tramite i cataloghi delle stazioni WMO, reti nazionali e esperti internazionali possano identificare rapidamente queste stazioni.

A Pesaro le serie delle osservazioni iniziano nel 1871; il sito è sempre stato lo stesso, all’interno degli orti Giulii e sono ancora conservati i registri originari, la strumentazione storica e la documentazione scientifica dalla fondazione.

L’attività di monitoraggio dei parametri meteorologici sta proseguendo con collaborazioni di prestigio come con l’Istituto di Biometerologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’Osservatorio Ximeniano di Firenze e il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura – Centro di Ricerca Agricoltura Ambiente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>