Furto in abitazione nel centro di Urbino: colto in flagrante un giovane macedone

di 

4 luglio 2018

Polizia UrbinoURBINO – La Polizia di Urbino ha tratto in arresto A.B., cittadino macedone di 23 anni, già noto alle Forze dell’Ordine, per il reato di furto in abitazione. Il fatto risale allo scorso 30 giugno quando sulla linea 113 del Commissariato di Urbino perveniva una segnalazione da parte di una donna, badante presso un’abitazione del centro storico, accortasi poco prima  della presenza in casa di un estraneo che si era poi dato velocemente alla fuga imboccando il portone ed uscendo in strada. Resasi subito conto della mancanza della propria borsa, riposta nell’ingresso dell’abitazione, la donna prima chiedeva aiuto al 113, quindi si poneva, invano, all’inseguimento del sospetto.

I poliziotti, giunti tempestivamente sul posto, si mettevano anch’essi sulle tracce del fuggitivo, poi identificato per il 30enne macedone A.B., intercettandolo ad alcune centinaia di metri dalla casa. Questi, all’alt degli agenti, anziché fermarsi riprendeva la corsa, venendo però in breve raggiunto e bloccato.

Sull’uomo, che risultava aver agito da solo ed essersi disfatto durante la fuga della borsa, venivano rinvenuti denaro e oggetti di proprietà della signora. Lo stesso veniva quindi tratto in arresto per il reato di furto in abitazione.

Nel corso del successivo processo l’arresto veniva convalidato ed il giovane macedone veniva condannato alla pena patteggiata di un 1 anno e 8 mesi di reclusione. Contestualmente la Questura di Pesaro avviava nei suoi confronti le procedure per la revoca del permesso di soggiorno, in quanto ritenuto persona pericolosa per l’ordine e la sicurezza pubblica.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>