Vis Pesaro, presentato mister Leonardo Colucci: “Voglio una squadra di uomini che sputi sangue”

di 

12 luglio 2018

PESARO – “Ai direttori Crespini e Borozan, prima che giocatori forti ho chiesto uomini veri”. Così si è presentato alla Pesaro calcistica Leonardo Colucci, tecnico importante che è stato ammaliato dal progetto Vis griffato Sampdoria nonostante le richieste importanti recapitategli (fra cui quella dell’Inter Primavera). In una sala rossa del Comune gremita di tifosi, il 45enne tecnico pugliese con quasi 200 presenze in Serie A da calciatore ha parlato della squadra che verrà. “Più che il modulo, che andrà modellato sulle caratteristiche dei giocatori, contano i concetti. Il sapersi muovere e lo smarcarsi. La Serie C è particolare perché spesso ti capitano terreni dove non ti è concesso di giocare, quindi basilare sarà lo spirito battagliero. Come diceva Ancelotti che è stato mio allenatore, bisogna saper essere da boschi ma anche da riviera. Saper indossare gli scarponi o le infradito, a seconda delle necessità. Promesse non ne faccio, se non che lavorerò per la Vis h24″.

 

Applausi per Colucci, che si è detto onorato di essere arrivato a Pesaro dopo le esperienze in piazze importanti come Reggio Emilia e Pordenone, e per il suo staff, composto dal vice storico Gianni Migliorini, dal preparatore atletico Raffaele Gagliardo, un altro fedelissimo, e dall’uomo dei portieri Mario Paradisi, che sbarca a Pesaro da Fano. “Mi avevano detto che a Pesaro c’era grande entusiasmo – ha continuato il mister rivolto agli appassionati presenti – ma vedere alle 3 del pomeriggio dell’11 luglio tutta questa gente, che ha preferito la mia presentazione al mare, non è roba di tutti i giorni”.

Se Guerrino Amadori, l’amministratore delegato vissino, ha ricordato i risultati lusinghieri dei due anni e mezzo di gestione Marco Ferri, Roberto Bizzocchi, l’altro presidente, ha fatto sognato la piazza parlando di B. Ampio spazio anche a Vlado Borozan e Claudio Crespini, i due artefici della partnership Vis-Sampdoria, che hanno usato il senso della misura spiegando come l’obiettivo sarà in primis quello di consolidare la categoria. Anche se poi, visto chi c’è dietro il nuovo corso della Vis, sognare non costa nulla.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>