Giacomo Lucchetti sempre in pole position contro l’abbandono degli animali. Il pilota pesarese, protagonista degli spot Mediaset, rilancia anche un appello all’adozione

di 

20 luglio 2018

ROMA – Presentato a Roma presso la sede SIOI – Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale, “Loro ti aspettano” il nuovo progetto televisivo di Giacomo Lucchetti realizzato in collaborazione con Animalisti Italiani Onlus. Il “pilota animalista”, da sempre in prima linea nella difesa dei diritti di tutti gli animali, rinnova l’accordo con Mediafriends Onlus – Mediaset e sarà in onda dal 22 al 28 luglio su Canale 5, Italia 1 e Rete 4 con lo spot TV di comunicazione sociale 2018. Non solo l’abbandono però al centro dell’iniziativa ma un vero e proprio appello all’adozione.

giacomo lucchettiGiacomo: Sono da sempre contrario ad ogni forma di commercio di animali, legale o clandestina non fa differenza. Chi ama davvero gli animali non li compra, li adotta. La vita non ha prezzo. All’interno delle tantissime strutture sparse per l’Italia si trovano cani e gatti con storie di vita strazianti, di sofferenza inimmaginabile. Anime pronte a donare amore incondizionato. A me è successo con Juliet, trovata per caso in mezzo al gelo il 12 gennaio 2017 durante una spedizione di soccorso al canile Santo Stefano di Campobasso; il regalo più bello che la vita potesse farmi.

Lo spot firmato Zeeva Production unisce due mondi apparentemente distanti come quello delle moto e quello degli animali, un connubio inedito il cui obiettivo sarà indurre lo spettatore a conquistare la sua vittoria più bella, quella della solidarietà.

Giacomo: Anche quest’anno il regista Valerio Vergari ha pensato ad un prodotto originale, basato sulla positività e la simpatia. Nessuna immagine triste ma in primo piano l’immensa felicità che solo l’adozione può trasmettere a queste povere anime. Chi abbandona un animale oltre ad essere una persona spregevole, vigliacca e senza scrupoli si rende artefice di un reato gravissimo. E’ sufficiente un cane di piccola taglia, terrorizzato e disperato in mezzo ad una strada a rappresentare un pericolo altissimo per tutti: se investito da una moto o da uno scooter, il cane potrebbe non essere la sola vittima. Spesso è sufficiente battere la testa sull’asfalto a 40 Km/h per rischiare la vita.

Quest’anno, ad ospitare la troupe televisiva ed i vari cagnolini protagonisti dello spot, una location d’eccellenza.

Giacomo: Le riprese sono state realizzate all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola la cui Direzione ci ha concesso grande disponibilità dimostrando profonda sensibilità verso questa tematica. Una location davvero fantastica, di immenso prestigio ed unica al Mondo.

Particolarità di rilievo, Giacomo nel corso dello spot vestirà una tuta da gara 100% vegan.

Giacomo: Una scelta di coerenza fortemente voluta ed un’idea che potrebbe rivoluzionare un Mondo, quello motociclistico, storicamente legato alla pelle bovina e di canguro. Stiamo lavorando sui vari particolari tecnici ed a breve forniremo dettagli specifici su tutti i nostri canali social.

spot giacomo lucchettiUn esplicito segnale che preannuncia anche l’imminente debutto del pilota pesarese in una nuova categoria.

Giacomo: Quello appena trascorso è stato un periodo molto complesso in cui assieme ai miei collaboratori (prima fra tutti la responsabile allo sviluppo di Cuori in Corsa Giorgia Antonioni), abbiamo lavorato senza sosta all’organizzazione della struttura con cui debutterò già nelle gare finali 2018 di Pirelli Cup 1000cc. e National Trophy 1000cc. Abbiamo attentamente valutato varie soluzioni tecniche e proprio in questi giorni confermeremo la moto con cui scenderò in pista per questa nuova ed entusiasmante avventura.

Come sempre, nel corso di ciascuna gara, Giacomo porterà all’attenzione dei media e dell’opinione pubblica compagne socio/animaliste riguardanti l’abbandono, il traffico di cuccioli, la vivisezione e molto altro mentre, anche in agosto, non si fermeranno le missioni di soccorso per la fornitura di alimenti a strutture in difficoltà al centro e sud Italia.

 Stiamo definendo l’itinerario della prossima spedizione. Purtroppo il nostro contributo rappresenta solamente una piccolissima goccia nell’oceano di difficoltà in cui navigano certe strutture ma con perseveranza continueremo sempre la nostra missione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>