Con l’arrivo di McCree decolla il mercato della Vuelle con la sinergia “Milano Connection”

di 

1 agosto 2018

PESARO – Si inizia a fare sul serio. La Vuelle ha messo sotto contratto Erik McCree, ala grande 24enne di 203 cm, reduce da una stagione in G-League, prima con la maglia dei Sioux Falls e poi con i Salt Lake Stars, con una fugace apparizione anche in Nba, con la canotta degli Utah Jazz. Nelle 35 partite disputate in G-League ha tenuto una media di 17.9 punti e 5.1 rimbalzi, con il 38% da tre, il suo arrivo è il primo atto ufficiale di quella che abbiamo chiamato “Milano Connection”, ovvero quella particolare sinergia che si è instaurata tra i campioni d’ Italia e la Vuelle, con l’Armani che ha scelto di “parcheggiare” giocatori che non ritiene ancora pronti per l’Eurolega a Pesaro, per poi rivalutarli la prossima estate.

Che tipo di giocatore è Erik McCree?

Classica ala grande alla quale manca qualche centimetro e qualche chilo per sperare di trovare un posto fisso in Nba, sa di avere nei campionati europei lo sbocco naturale della sua carriera, per sfruttare a dovere quelle doti che gli dovrebbero permettere di essere un fattore, anche a livello più alto di quello che si troverà davanti nella sua stagione pesarese. I suoi punti di forza sono la capacità di prendersi un tiro da qualsiasi distanza, partendo dai quattro metri e finendo anche dalla linea dei tre punti, un arresto e tiro dopo il palleggio inusuale per un giocatore della sua stazza, la capacità di leggere le situazioni tattiche e comportarsi di conseguenza, scegliendo il momento giusto per concludere in prima persona o per servire un assist ad un compagno più libero, una buona attitudine a rimbalzo, specialmente in fase difensiva, dove i suoi tagliafuori robusti gli permettono di catturare il pallone agevolmente e una generale sensazione, che per lui giocare a  basket sia la cosa più naturale al mondo

mcDeve migliorare la sua percentuale dalla lunetta e il gioco spalle a canestro, dove tende sempre ad andare dalla parte sinistra del campo, per sfruttare la sua mano forte, essendo un mancino naturale e non è un giocatore verticale, uno di quelli che stoppa qualsiasi pallone gli passi sopra la testa, anche se non vuol dire sia un cattivo difensore, dato che ha la necessaria intelligenza tattica per adeguarsi alle varie situazioni, sul suo ruolo non ci sono dubbi, anche se poi lo potremo vedere schierato qualche minuto da centro e ha la necessaria padronanza del ball handling, per giocare anche da ala piccola, ma il meglio di sé lo potrà dare da numero quattro, dove nel campionato italiano, potrebbe diventare uno dei migliori in questo ruolo, la sua convivenza con Mockevicius dovrebbe essere abbastanza semplice, dato che sono due lunghi con caratteristiche differenti e non dovrebbero pestarsi i piedi, in una Vuelle che ha così completato il suo reparto lunghi, con due pivot puri come Mockevicius e Ancellotti e due ali grandi duttili come McCree e Zanotti.

Dopo la firma di McCree è attesa a breve anche quella di Blackmon e nel weekend si dovrebbe chiudere anche per lo spot di ala piccola, dove girano diversi nomi, tra cui quelli di Lamond Murray e Blake Hamilton, mentre il playmaker dovrebbe arrivare sempre tramite Milano, con la Vuelle alla ricerca di un vero regista e non di una combo guard, per poter innestare al meglio i compagni.

                                               QUINTETTO                                               PANCHINA

PLAYMAKER                      xxxx (straniero)                             MONALDI (confermato)

GUARDIA                             xxxx (straniero)                             xxxx (italiano)

ALA PICCOLA                    xxxx (straniero)                             xxxx (italiano)

ALA GRANDE                     MCCREE (nuovo)                         ZANOTTI (nuovo)

CENTRO                              MOCKEVICIUS (nuovo)               ANCELLOTTI (confermato)

 

COACH MASSIMO GALLI (confermato)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>