“Pesaro e provincia, criminalità in calo”: il prefetto snocciola i dati dei reati gennaio-luglio 2018

Il Prefetto Cincarilli

Il Prefetto Cincarilli

PESARO – Nella mattinata odierna il prefetto dottoressa Carla Cincarilli, ha convocato e presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Nel corso dell’incontro, al quale hanno partecipato i vertici provinciali delle forze di polizia, il sindaco e l’assessore alla sicurezza del Comune di Pesaro unitamente al comandante della polizia municipale del capoluogo, si è proceduto ad una attenta analisi sulla criminalità sia in ambito provinciale che nel Comune di Pesaro.

Il prefetto ha favorevolmente commentato il trend positivo legato all’andamento della criminalità complessivamente in tutta la provincia e, specificatamente, nella città di Pesaro, nel periodo gennaio-luglio 2018, in comparazione con il corrispondente periodo del 2017, con particolare riferimento ai reati predatori di forte allarme sociale quali i furti e le rapine, che hanno fatto registrare un decremento generale che appare più sensibile proprio nel capoluogo:

Reati a Pesaro e provincia

Il prefetto ha evidenziato il netto miglioramento rispetto al trend rilevato alla fine dell’anno.

Questo miglioramento è il risultato di una azione congiunta di tutte le forze dell’ordine in stretta collaborazione con le polizie municipali che ha dato risultati particolarmente positivi proprio nel capoluogo.

Ad esempio negli ultimi sei mesi a Pesaro, nell’ambito dei 658 controlli effettuati, sono state identificate quasi 9.000 persone e controllate 4.200 autovetture in uno sforzo organizzativo che si è avvalso anche di ben 43 servizi congiunti con il reparto Prevenzione crimine della polizia di Stato e ben 10 servizi in materia di droga con unità cinofile.

Nel resto della provincia, i carabinieri hanno perseguito più di 3.000 reati procedendo all’arresto di 180 persone e al deferimento in stato di libertà di altri 930 soggetti.

Un’attenzione particolare si è avuta al contrasto in materia di droga che, nella provincia ha visto 10 arresti e 97 deferimenti in stato di libertà con il sequestro di 2.400 grammi di stupefacenti, 32 piante di “Cannabis”, mentre nella città di Pesaro ha portato al sequestro di oltre 1.800 grammi di sostanze psicotrope oltre a circa 110 segnalazioni complessive per uso non terapeutico di droghe.

Importante anche il contributo della guardia di finanza che con 13 interventi ha determinato 5 denunce e il sequestro di circa altri 150 grammo di sostanze.

Ugualmente interessante anche l’azione di contrasto all’abusivismo commerciale e alla contraffazione dei marchi: nell’ “Action day” del 2 agosto scorso, che ha visto impegnate tutte le forze dell’ordine e le polizie municipali dei Comuni principali della provincia, sono state controllate oltre 200 persone con 30 sequestri di merce che hanno riguardato circa 170 beni di consumo vario e circa 2.500 oggetti di abbigliamento e accessori

Il sindaco ha ringraziato il prefetto per la convocazione della riunione che costituisce un segnale di attenzione verso la popolazione, sottolineando l’ottimo rapporto con le forze di polizia presenti sul territorio e confermando la totale collaborazione che si è evidenziata negli scorsi anni e che continuerà ancora con l’ulteriore implementazione della videosorveglianza.

I componenti del comitato, nel rilevare che la situazione globale dell’ordine e della sicurezza pubblica appare allo stato attuale sotto controllo, hanno convenuto che occorra comunque mantenere sempre alto il livello di guardia affinchè il trend positivo venga confermato anche nei prossimi mesi.

Una attenzione particolare nella azione di contrasto dovrà essere garantita nell’area del parco Miralfiore e presso la stazione ferroviaria di Pesaro, continuando nell’attività coordinata delle forze dell’ordine e della polizia locale che ha già dato risultati positivi al fine di rendere il parco stesso sempre più fruibile alla cittadinanza.

Nel corso della riunione il prefetto ha anche evidenziato la necessità che venga implementata l’illuminazione della Statale 16 nel tratto di “Sottomonte”, chiedendo la collaborazione dell’Anas, proprietaria della strada, e del Comune di Pesaro per individuare soluzioni condivise: si tratta di una prospettiva più ampia della sicurezza cittadina che merita la massima e costante attenzione di tutte le componenti del sistema provinciale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>