Pergola guarda al futuro celebrando il passato: alla Confcommercio presentata la Serata medievale del 17 agosto

Serata medievale: da sinistra Antonio Baldelli, Stefano Ticchi (Associazione ristoratori), Francesco Baldelli, Amerigo Varotti, Marta Oradei e il professor Massimo Bonifazi

Serata medievale: da sinistra Antonio Baldelli, Stefano Ticchi (Associazione ristoratori), Francesco Baldelli, Amerigo Varotti, Marta Oradei e il professor Massimo Bonifazi

PERGOLA – “Non ci può essere futuro senza la conoscenza del passato e il riconoscimento dei suoi valori”. Così Francesco Baldelli, sindaco di Pergola, stamane nella sede della Confcommercio Marche Nord di strada delle Marche, 58/60 nel presentare la Serata medievale, evento che animerà il centro della Valcesano il 17 agosto prossimo. Una rievocazione storica in piena regola, “con oltre 250 figuranti, 15 gruppi storici provenienti da tutta Italia, due maestosi buoi arrivati da Siena, la città del Palio, che trasporteranno le spoglie dei nostri santi protettori(Secondo, Agabito e Guistina, ndr) perché ricorderemo il loro miracoloso arrivo a Pergola”. Uno spaccato di vita medievale con 15 amministrazioni comunali – provenienti dalle regioni più svariate – coinvolte, a cominciare da quella ovviamente guidata dal sindaco Baldelli. Parteciperà anche il corteggio storico della corte ducale della città di Ferrara, che può vantare il titolo di rievocazione storica più antica del mondo.

“Si mangerà tipicamente medievale – ha continuato il sindaco – coi piatti rigorosamente del 13esimo secolo. Sarà un’importante e fedele rappresentazione storica animata dall’idea che non c’è futuro senza conoscenza del passato. Andiamo a celebrare l’identità che ha fatto grande la nostra città, la nostra regione e la nostra nazione, sottolineando i punti di forza per sostenere il turismo e l’economia ad esso legata. D’altronde i nostri centri storici hanno una grandissima arte, e nello specifico Pergola è stata medaglia d’oro al Risorgimento (e in Italia solo in 27 possono fregiarsi di un simile riconoscimento, ndr), oltre a poter vantare uno scrigno tutto d’oro”.

Il riferimento è ai Bronzi dorati da Cartoceto di Pergola, unico gruppo scultoreo esistente al mondo risalente a 2.000 anni fa. Bronzi che sono ospitati nell’apposito museo, che da qualche tempo a questa parte è gestito da Confcommercio. “Ma da diversi anni collaboriamo con l’amministrazione pergolese per tutte le attività di comunicazione e promozione turistiche della città – ha ricordato Amerigo Varotti, direttore provinciale dell’associazione di categoria – Ecco spiegata questa presentazione nella nostra sede”.

E poi ancora: “La Serata medievale del 17 agosto è un evento importante che merita il giusto risalto. Il tutto in un periodo in cui è in corso l’iniziativa sulle strade della Bellezza, un tour culturale che, oltre a Pergola dove si esibiranno gli Occhiali rossi con un tributo a Ivan Graziani, coinvolge Mondavio, Fossombrone, Sant’Angelo Vado e Urbino”.

Varotti ha poi fatto due importanti annunci: “E’ in stampa il libro sul museo della città di Pergola, che verrà presentato adeguatamente quale strumento di promozione della città. Dulcis in fundo a breve apriremo un ufficio turistico. Una cosa che mancava. Il segno tangibile che la Confcommercio è vicina ai Comuni che hanno voglia di promuovere l’economia turistica delle loro località”.

Alla conferenza stampa di presentazione della Serata medievale, che sarà preceduta il giorno 16 dalla Notte Verde di Montesecco di Pergola, Antonio Baldelli (capogruppo di Pergola nel cuore), Stefano Ticchi (dell’Associazione ristoratori di Confcommercio), il sindaco di Pergola Francesco Baldelli, il direttore di Confcommercio Amerigo Varotti e il professor Massimo Bonifazi, archivista e storico.

(Si ringrazia Radio Antenna 3)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>