“Un sindaco in famiglia”: Ricci a cena a casa dei pesaresi… basta invitarlo

Matteo Ricci e un sindaco in famiglia

Matteo Ricci e un sindaco in famiglia

PESARO – Dalle passeggiate per i quartieri alla ginnastica con i cittadini, al sindaco Matteo Ricci piace “l’innovazione nel modo di fare politica”. Di qui, dopo “A spasso col sindaco” e “A smaltire col sindaco”,  l’annuncio del nuovo format autunnale per “ribadire il contatto diretto con le persone”. Lanciato con un video su Facebook che Ricci pubblicherà in giornata. Ovvero “Un sindaco in famiglia”, ripresa delle cene nelle case dei pesaresi già sperimentate, peraltro, da presidente della Provincia.

“Spesso e volentieri ci si riempie la bocca con la parola partecipazione – dice Ricci – Ma se ci crediamo davvero dobbiamo provare a innovare, cercando strade nuove. E’ quello che abbiamo fatto in questi anni, dalle camminate alla ginnastica. Iniziative che hanno coinvolto tanta gente”.

Così, a ottobre e novembre, scatterà il format “insieme ai pesaresi che vorranno invitarmi a cena”. Ricci porterà le paste, “o magari un buon vino del territorio”. Sarà un’occasione informale per “discutere della città, del cambiamento in atto, delle cose fatte. Ma anche del tanto che resta ancora da fare, delle criticità e dei nodi da sciogliere”.

Il logo di Un sindaco in famiglia

Il logo di Un sindaco in famiglia

“Un modo per rendere i pesaresi protagonisti del cambiamento della città che amiamo tanto – prosegue – e che vogliamo valorizzare. Se lo vorrete, l’iniziativa potrà diventare anche un piccolo reality da far vivere sul web nei giorni successivi”.

Chi vorrà invitare il sindaco, potrà farlo sulla sua posta Facebook o all’indirizzo mail del Comune (sindaco@comune.pesaro.pu.it). “Cercherò di corrispondere a tutte le richieste possibili. Ma non fatemi mangiare troppo, perché devo mantenermi in linea”, conclude Ricci.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>