150 km di strade provinciali passano all’Anas. Biancani: “Risultato storico”

di 

25 ottobre 2018

Andrea Biancani (Foto Luca Toni)

Andrea Biancani (Foto Luca Toni)

PESARO – «Un risultato storico, un passo avanti fondamentale per la nostra provincia e per tutto il territorio». Così il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd), presidente della commissione ambiente, commenta il passaggio definitivo di 150 chilometri di strade all’Anas. L’iter è stato formalmente chiuso con la firma del verbale di consegna all’agenzia del Demanio di Ancona due giorni fa. «Questa firma sigla la consegna definitiva all’Anas di oltre 150 km di strade regionali, provinciali e comunali della nostra provincia – spiega Biancani – . Le Marche sono tra le prime regioni in Italia a portare a termine questo percorso, frutto dell’impegno e della collaborazione della Regione, degli altri enti del territorio, Provincia e Comuni, e del Governo». Le strade ex Anas della provincia di Pesaro e Urbino che passano allo Stato in proprietà sono, oltre a quella comunale (tratto Pedemontana) e a quelle provinciali (la Fogliense e la Meraurense), la Flaminia, nel tratto che va da dalla Galleria del Furlo, Cagli, Cantiano alla Contessa (38 chilometri); l’Urbinate che unisce Pesaro e Urbino, compresa la Montelabatese (28 chilometri); la Cesanense, tra Marotta, Pergola e Cagli (55,5 chilometri); la Fogliense, nel tratto che va da Montecchio a Lunano (39 chilometri); la Metaurense, tratto Fermignano-Urbania (17 chilometri) e la Pedemontana, tra Lunano e Sant’Angelo in Vado (3 chilometri). L’Apecchiese, tra Acqualagna e Apecchio (34 chilometri) resterà di proprietà della Regione che ha comunque affidato all’Anas la manutenzione. «Un primo risultato dell’accordo con Anas – commenta Biancani – si è già visto, perché sono stati realizzati, o partiranno a breve, lavori di rifacimento e di asfaltatura per circa 13 milioni di euro».

In particolare i cantieri interessano l’intero tratto della Flaminia che va da Acqualagna a Cantiano per un importo di 3,5 milioni di euro, cui saranno aggiunti da parte della Regione 3 milioni di euro per la messa in sicurezza della Galleria del Furlo; 1 chilometro dell’Urbinate per 150 mila euro; 2 chilometri della Cesanense per 250 mila euro; 2,5 chilometri dell’Apecchiese per 500 mila euro. Per la Fogliense, la Metaurense, la Montelabatese e per un tratto della Pedemontana sono stanziati 1,5 milioni di euro. Per la Statale 73 Bis, tra Urbino e Canovaccio, 2,5 chilometri per 350 mila euro e 800 mila euro per sistemare i cavalcavia nel tratto a quattro corsie. Inoltre 3 chilometri di Statale Adriatica saranno oggetto di interventi per 450 mila euro. Intervento sul fondo stradale anche nel tratto tra Lunano e Sant’Angelo in Vado (S.S. 687) per circa 3 chilometri, con un importo di 1 milione di Euro. Previste ulteriori operazioni ordinarie, come la segnaletica, piccole asfaltature e la manutenzione del verde, per le quali Anas metterà a disposizione per tutte le strade citate 1 milione e 650 mila Euro. «Sono risposte importanti per la viabilità principale tra costa, entroterra e le altre regioni – conclude Biancani – Interventi che avranno una ricaduta positiva in termini di mobilità e di sviluppo economico e turistico. Un lavoro condiviso con il Presidente della Regione Luca Ceriscioli, che ringrazio per l’impegno dedicato a raggiungere un obiettivo così importante per il nostro territorio: una rete stradale efficiente e sicura».

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>