Snipers Team, giù il sipario sulla stagione. A Valencia podio negato per uno sfortunato Arbolino. Saluta Xavi Cardelus

di 

19 novembre 2018

AX14703-1196x797VALENCIA (Spagna) – Termina all’undicesimo giro il sogno di Tony Arbolino, quello del primo podio, sul gradino più alto. Il pilota di Garbagnate, che scattava dalla pole position, cerca subito di andar via e si crea un po’ di vantaggio per cercare di gestire in serenità la sua gara. Ma i quasi 3 secondi su Oncu non sono bastati e, a metà gara, Tony incappa in un high side che rovina il suo weekend. Veramente un peccato perché Tony si meritava il risultato. Rimane l’esperienza importante di questa seconda parte di stagione dove Tony è cresciuto ad ha imparato molto e tutto gli sarà utile per affrontare al meglio la stagione 2019. Termina qua l’avventura di Xavi Cardelus con il Marinelli Snipers Team. Il pilota di Andorra ha tagliato il traguardo in diciassettesima posizione dopo una gara al recupero. Xavi sarà ancora in Moto2, il prossimo anno, con i colori del team Angel Nieto.

Tony Arbolino: “La dovevo gestire meglio, ho sbagliato. Sto imparando dagli errori e questo mi aiuterà a crescere. Peccato perché ero tranquillo, potevo fare quello che volevo ma ho esagerato e questo non va bene quando hai secondi di vantaggio“.

Xavi Cardelús: “Nel primo giro avevo recuperato fino alla 22esima posizione, ma la caduta, al secondo, mi ha fatto perdere molto tempo. Da lì, mi sono concentrato per mantenere un ritmo costante senza commettere errori. Piano piano sono riuscito a recuperare. Senza la caduta avrei potuto lottare per la zona punti, ma sono comunque soddisfatto. Qui finisco la stagione e voglio ringraziare il team per l’opportunità che mi ha dato di correre questi ultimi sei gran premi”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>