Gli industriali della provincia eleggono il Consiglio Generale Territoriale

di 

6 dicembre 2018

PAPALINIPESARO – “Con la nomina del nuovo Consiglio Generale territoriale, completiamo l’intera fase organizzativa e di rinnovamento, conseguente all’aggregazione con Confindustria Ancona. Da oggi tutto il sistema della nostra associazione è pienamente operativo”. Così Mauro Papalini, Presidente di Confindustria Marche Nord, sede territoriale di Pesaro Urbino, al termine dell’Assemblea Privata durante la quale sono stati eletti 11 dei 40 componenti dell’organo direttivo che prende il posto della Giunta, in carica negli ultimi 4 anni.

I nuovi membri del Consiglio Generale sono: Broccoli Davide, Vetrotec Srl, Bucci Valter, S.C.R. Italia Srl, Canevelli Pierluigi, Sartoria Saint Andrews Milano Spa, Di Marco Gilberto, Saipem Spa, Dini Andrea, Wooden Houses Srl, Ferrini Federico, Techfem Srl, Mancini Teresa, L.A.M. Srl, Mascarucci Francesco, Fanoflex di Fenzi Marinella, Morotti Omar, Ommy Srl, Rossetti Loriano, Schnell Spa, Vitri Alceste, Vitri Frigo di Vitri A. & C. Snc.

A un anno dall’inizio del mandato, il presidente Papalini ha tracciato ai soci un primo bilancio della sua azione, dedicata in larga parte ai progetti di aggregazione e di rafforzamento del sistema Confindustria sul territorio. “Con Ancona il percorso è nella fase di piena operatività della quale i soci beneficeranno in modo sempre maggiore – ha spiegato -. Il prossimo passo sarà l’aggregazione con Confindustria Macerata e Confindustria Centro Adriatico, che mi auguro possa concretizzarsi nel più breve tempo possibile”.

Sul fronte della sburocratizzazione degli organi intermedi, Papalini ha ricordato “la spinta decisiva che l’associazione di Pesaro Urbino ha dato per la creazione della camera di commercio a perimetro regionale” e il protocollo d’intesa tra i comuni di Pesaro e Fano “per la semplificazione e l’unificazione di procedure e interpretazioni burocratiche, proponendo una corsia preferenziale e più rapida per le pratiche relative a un’attività produttiva, rispetto a quelle presentate da un privato”.

Crescita e sviluppo: sono state le parole chiave nella relazione ai soci del presidente Papalini, che ha parlato anche di “un confronto costante con le tre principali sigle sindacali, che dovrebbero condividere un dato di fatto: l’aumento dell’occupazione è generato dalla crescita dell’impresa”.

PPAPPAPAPPAPAPAA proposito di sviluppo, il presidente ha ricordato i positivi riscontri all’interno del G10, il tavolo permanente al quale partecipano i vertici di tutte le associazioni imprenditoriali della provincia: “L’ho fortemente voluto – ha spiegato – per affrontare insieme tutti i temi che ci uniscono e che hanno come obiettivo lo sviluppo delle nostre imprese”.

Papalini ha dedicato parte del suo intervento anche ai grandi temi nazionali: su manovra finanziaria, infrastrutture, politiche industriali e molti altri temi che impattano sul sistema economico del nostro Paese “dovrebbe essere un dovere di tutti i governi ascoltare le imprese e le forti preoccupazioni degli imprenditori”.

L’assemblea privata della territoriale di Pesaro Urbino di Confindustria Marche Nord si è conclusa con un interessante e applaudito intervento del giornalista Maurizio Belpietro.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>