Una targa a Giorgio Pierantoni per i suoi 50 anni di attività

Giorgio Pierantoni premiato per i suoi 50 anni di attività

Giorgio Pierantoni premiato per i suoi 50 anni di attività

PESARO – “Una persona semplice, schietta. Un esempio per tutte le generazioni”. Antonello Delle Noci è emozionato nel premiare Giorgio Pierantoni, l’imprenditore pesarese che ‘festeggia’ 50 anni di attività. “Oggi è un giorno importante – ha proseguito l’assessore comunale alla Gestione – perché la città, con orgoglio e riconoscenza, premia un imprenditore che ha dedicato la propria vita al lavoro, alla famiglia e alla comunità”.

Questa mattina nella sala Rossa del Comune, c’era tutta la famiglia Pierantoni al completo, ma anche tanti amici, che non hanno voluto mancare alla cerimonia. L’assessore Delle Noci, a nome del sindaco, della giunta e della città, ha donato una targa all’imprenditore, in cui è scritto: “A Giorgio Pierantoni che da 50 anni favorisce il successo delle imprese con una nuova capacità di creare benessere”.

Giorgio Pierantoni premiato per i suoi 50 anni di attivitàFelice ed emozionato Giorgio Pierantoni, che manda un messaggio importante ai giovani: “Bisogna avere coraggio e non abbattersi mai, i risultati poi arrivano”. Pierantoni ha poi ringraziato l’assessore e il Comune per il riconoscimento. “Devo dire la verità… mi fa strano essere qui per questi 50 anni, perché sono tanti e non li sento. Mi sembra ancora di avere l’età di quando ho cominciato, nel 1968!”. È un caparbio Pierantoni e lo ammette senza tanti giri di parole: “Sono un testardo, lo sono sempre stato… Del resto, sono del segno del capricorno… Son sempre stato convinto di riuscire a fare qualcosa di buono. Ed ora eccoci, siamo arrivati a questo punto, con grande soddisfazione”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>