Vis Pesaro, la Triestina passa al Benelli 0-1. Espulso Petrucci per una contestata simulazione

di 

29 dicembre 2018

Gennari si lamenta col direttore di gara

Gennari si lamenta col direttore di gara

PESARO – La Triestina vince 0-1 al Benelli nella gara di commiato dal 2018 e la Vis Pesaro mastica amaro al termine di una partita in cui ai giuliani basterà un solo tiro in porta per vincere la partita. Il gol-partita arriva al 44’ quando Maracchi spedisce in rete una torre di Granoche sugli sviluppi di calcio d’angolo. Primo tempo in cui i pesaresi avevano avuto una grossa chance con un goloso colpo di testa di Tessiore fuori misura.

Nel secondo tempo, l’arbitro getta sale sulle ferite della Vis Pesaro cacciando Petrucci per una doppia ammonizione con il secondo giallo che arriva beffardamente per una simulazione su contatto in area con Lambrughi parso ai più da calcio di rigore.

Con l’uomo in più la Vis si butta ad un lodevole assalto senza premio in cui ricaccia indietro la Triestina, presa per mano dalla qualità di Lazzari. Ma gli unici due tentativi (sui piedi di Diop) non trovano la porta.

 VIS PESARO – TRIESTINA 0-1

VIS PESARO (3-5-2): Tomei; Pastor (35’st Romei), Briganti, Gennari; Petrucci, Marchi (28’st Gabbani), Paoli (28’st Lazzari), Tessiore (15’st Balde), Testoni (35’st Rizzato); Olcese, Diop. All. Colucci

TRIESTINA (4-3-3): Valentini; Formiconi, Lambrughi, Malomo, Pizzul (30’st Sabatino); Steffè, Maracchi (46’st Bolis), Coletti; Petrella (30’st Procaccio), Granoche (46’st Codromaz), Beccaro (18’st Mensah). All. Pavanel

ARBITRO: Amabile di Vicenza

Reti: 44’pt Maracchi

Note: spettatori 1600 circa. Espulso 24’st Petrucci (doppia ammonizione). Ammoniti Paoli, Lambrughi, Valentini, Gennari

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>