Strepitosa Italservice, vittoria 4-3 sui campioni in carica dell’Acqua&Sapone e vetta più vicina. Le foto di Baioni

di 

19 febbraio 2019

PESARO – Una vittoria da impazzire. Con la firma a caratteri cubitali di Marcelinho, che sigla una tripletta pesantissima, poi la pennellata finale arriva da Fortini per il 4-2 che schianta la resistenza dei campioni d’Italia, in ambasce davanti ad una difesa veramente notevole. Colini aveva preparato bene la partita, che certe volte diventa anche una partita a scacchi, per le risposte tattiche fra i due mister: come ad inizio ripresa, quando avvengono due cambi con le squadre già in campo. La lucidità del tecnico è anche dei giocatori, mai così attenti e pronti a seguire i suoi ordini fino in fondo. I tre lampi di Marcelinho, che porta sempre in vantaggio Pesaro, vengono annullati prima da Lima (1-1) e poi da una sfortunato autogol di Honorio (2-2), al quale una respinta di Miarelli rimbalza in faccia. Ma dopo l’intervallo il bomber infila il terzo sigillo all’incrocio dei pali, prima di servire a Giuliano Fortini lo splendido assist per il quarto gol che fa volare l’Italservice. Tre punti recuperati in classifica all’Acqua & Sapone, che ora è a -3.

ITALSERVICE PESARO-ACQUAESAPONE UNIGROSS 4-3 (2-2 p.t.)

ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Fortini, Honorio, Taborda, Marcelinho, Mazzoli, Del Grosso, Caputo, Borruto, Polidori, Mateus, Borea, Mancuso, Guennounna. All. Colini.

ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Ercolessi, Lima, De Oliveira, Coco, Liviero, Iervolino, Cuzzolino, Murilo, Calderolli, Lukaian, Avellino, Jonas, Fiuza. All. Pérez.

MARCATORI: 2’50’’ p.t. Marcelinho (IP), 4’11’’ Lima (A), 8’26’’ Marcelinho (IP), 8’57’’ aut. Honorio (IP), 4’36’’ s.t. Marcelinho (IP), 6’20’’ Fortini (IP), 19’19’’ Jonas (A).

AMMONITI: Mateus (IP), Taborda (IP), Coco (A).

ESPULSI: al 3’ s.t. Coco (A) per somma di ammonizioni.

ARBITRI: Carmelo Loddo (Reggio Calabria), Simone Micciulla (Roma 2), Lorenzo Cursi (Jesi) CRONO: Stefano Mestieri (Finale Emilia)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>