Anche gli edicolanti pesaresi contro gli editori dei giornali

PESARO – Chi si è recato in edicola, ha notato che le locandine che pubblicizzano le notizie più eclatanti pubblicate dai giornali erano rovesciate. Una forma di protesta molto civile da parte degli edicolanti, nel giorno in cui gli editori (Fieg) annunciano di avere avviato un buon rapporto con il governo. Che magari, come l’Europa, mollerà qualche soldo, che però non finirà nelle tasche di chi i giornali li vende, alzandosi assai presto ogni mattina, con il buon o il cattivo tempo, ma attende da anni che vengano riconosciuti i propri diritti, dimenticati da chi rivendica ogni giorno la libertà di stampa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>