A Tavoleto campagna di informazione sulla sicurezza dei cittadini

Il comandante Patrizia Gentili col sindaco di Tavoleto e

Il comandante della compagnia di Pesaro Patrizia Gentili col sindaco Pompei e il comandante della compagnia di Tavoleto Severini

TAVOLETO – Ieri, 7 marzo, alle ore 21, a Tavoleto, presso la palestra delle scuole elementari, si è tenuto un incontro pubblico promosso dall’amministrazione comunale nella persona del sindaco Stefano Pompei relativo alla “Campagna di informazione per la sicurezza dei cittadini”, al quale hanno partecipato, in qualità di relatori, il comandante della Compagnia carabinieri di Pesaro, maggior Patrizia Gentili, il comandante della stazione di Tavoleto, Mar. Ca. Alfredo Severini.

Le finalità  dell’iniziativa sono state molteplici:

  • illustrare le varie forme di raggiro e truffe utilizzate dai malviventi nei confronti delle fasce più deboli ed in particolar modo verso gli anziani;
  • sensibilizzare la cittadinanza verso la problematica dei furti in abitazione, illustrando tutti gli accorgimenti  e  le  misure passive da adottare, al fine  di  rendere più  difficile la commissione di tali reati;
  • Prevenzione dei fenomeni  del “Bullismo” e “Cyberbullismo”;
  • fornire un’adeguata informazione sulle sedi, indirizzi, numeri di telefono ed Uffici e Comandi dell’Arma dei Carabinieri a cui rivolgersi per avere chiarimenti, comunicare tentativi di reato, segnalare fatti di interesse ed ogni altra necessità concernente problematiche dei cittadini.

 

L’incontro ha visto la partecipazione sentita dei cittadini di Tavoleto e zone limitrofe, che hanno colloquiato nell’arco della serata in maniera interessata e costruttiva con i rappresentanti delle varie istituzioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>