IIS Donati di Fossombrone premiato ad Ancona: applausi per il lavoro su Leda Antinori dei ragazzi della IIAP con alcuni alunni disabili. FOTO e VIDEO

ANCONA – Importante riconoscimento per l’Iis Donati. L’istituto di istruzione superiore forsempronese, diretto dalla dirigente Eleonora Augello, ieri mattina ha ricevuto ad Ancona un premio dall’alto valore simbolico per un concorso didattico dal titolo emblematico: “Sulla via della parità nelle Marche”. Un lavoro su Leda Antinori, fanese caduta nelle mani di una pattuglia di tedeschi mentre con altri antifascisti era stata sorpresa a trasportare armi, torturata e incarcerata fino alla morte sopraggiunta nel 1945 per tubercolosi, all’età di 18 anni. Una storia di coraggio e di valori tesi alla costruzione di una società migliore che i ragazzi del Donati hanno interpretato utilizzando lo strumento del canto.

Un’originalità premiata dalla commissione del concorso indetto dall’Osservatorio di genere con il patrocinio della commissione per le Pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche (Cpo) e del Consiglio delle donne del Comune di Macerata, in collaborazione con il sistema museale dell’Università di Camerino, Cgil, Cisl e Uil regionali.

LA MOTIVAZIONE

“Il lavoro realizzato dalla 2AP dell’IIS “Luigi Donati” di Fossombrone (PU) è apparso subito alla commissione nella sua originalità, per almeno due motivi – si legge nella motivazione del premio – Il primo riguarda la scelta espressiva, cioè il canto, attraverso una realizzazione creata appositamente per descrivere la vita e la storia di Leda Antinori, riuscendo così a narrare ancora una volta la sua vicenda in modo nuovo ed originale. Il secondo motivo riguarda l’essere riusciti a raggiungere questo obiettivo coinvolgendo anche gli alunni diversamente abili, del gruppo di sostegno, fatto questo raro e ad oggi unico nella storia del nostro concorso didattico. Leda Antinori dunque come un esempio di vita nella ricerca della libertà dai nazifascisti e come promotrice dell’inclusione”.

Sì, perché hanno partecipato, oltre ai ragazzi della 2AP, anche un gruppo di alunni con disabilità dell’istituto forsempronese, rappresentati ad Ancona, a palazzo Li Madou di via Gentile da Fabriano, dagli insegnanti di sostegno Silvia Bartolini e Denis Battisti. Professori che hanno accompagnati gli alunni Filippo Ragni, Stefano Moricoli, Caterina Guidarelli, Lisa Kuta, Sarah Kaitouni e Annachiara Labanca.

IL DONATI FAVORISCE L’INCLUSIONE

“La riscoperta e la valorizzazione del contributo offerto dalle donne marchigiane alla costruzione della società ha rappresentato un interessante spunto di ricerca per i ragazzi dell’IIS “Luigi Donati”. Un precedente lavoro svolto dalla referente del gruppo di Sostegno nella stesura della biografia di Leda Antinori ha permesso di coniugare l’entusiasta decisione di partecipare al concorso “Sulle Vie della Parità nelle Marche”, con un altrettanto importante obiettivo di questa scuola: favorire l’inclusione. I ragazzi del gruppo di sostegno hanno realizzato insieme alla classe 2AP un brano dedicato alla memoria di Leda Antinori, modello che non è solo quello di una vittima del nazifascismo, di una ricerca di libertà dall’occupazione straniera e dall’ideologia fascista. È soprattutto la ricerca di una misura per sé, senza la necessità di dover corrispondere a modelli imposti, neppure a quelli emancipativi, ed è in tal senso che la storia di Leda è stata individuata – tra le altre – dai partecipanti per essere rappresentata nell’ambito di questo progetto. Perché possa guidarci nel fondamentale percorso dell’inclusione attraverso l’acquisizione di consapevolezza e la costruzione dell’identità”. Ogni parola o commento in proposito è superfluo. Complimenti.

LE FOTO DELLA PREMIAZIONE

Questo slideshow richiede JavaScript.

IL VIDEO DELLA PREMIAZIONE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>