F.1 in Australia prima pole della stagione per Hamilton. Vettel terzo, Leclerc quinto

di 

16 marzo 2019

Il podio delle qualifiche di Melbourne

Il podio delle qualifiche di Melbourne

MELBOURNE (Australia) – Il mondiale 2019 inizia come era finito il 2018, Lewis Hamilton conquista la pole affiancato dal compagno Bottas, rifilando entrambi sette decimi a Vettel, la Ferrari “regina” dei test pre campionato è stata subito spodestata. Sono settimane che in Mercedes dopo essersi nascosti durante i test, continuavano a dire- che erano indietro con i lavori, che rispetto alla Ferrari c’era un divario-, molto probabilmente intendevano a loro favore. La ”W10”  si è subito dimostrata una monoposto ben equilibrata capace di ottimizzare subito le nuove soluzioni tecniche di sfruttare la solita potentissima Power Unit  fin dalle libere di ieri, in aggiunta c’è il “solito” Hamilton che non ha bisogno certo di aggettivi. Rimaniamo comunque con i piedi per terra nel senso che siamo alla prima pole del primo gran premio della stagione, tutto è recuperabile e può cambiare, ma per la Ferrari e tutto il Circus della F.1, bisogna rimboccarsi le maniche fin da subito.

La w10 di Hamilton

La w10 di Hamilton

FERRARI–  Per la “SF90”, invece si è verificato un notevole passo indietro rispetto ai test di Barcellona, dove come sappiamo era stata protagonista assoluta. Quello che è emerso da questo inizio di week end è che molto probabilmente l’Ingegner Binotto ed i suoi tecnici sono stati costretti gioco forza a constatare problemi tecnici e di affidabilità con conseguente timore di rotture, dopo i piccoli ma forse preoccupanti segnali registrati a Montmelò. A nostro avviso le preoccupazioni per il Cavallino sono due, la prima il distacco dalla Mercedes, che non è una novità, la seconda che invece deve far riflettere maggiormente Binotto ed i suoi uomini, sta nel fatto che le inseguitrici si sono avvicinate, neanche tanto la Red Bull, ma Haas. Racing Pont  e con piacere la Alfa Romeo Racing, si sono avvicinate ai tre top team, pronte a sfruttare qualsiasi occasione, ovviamente Mercedes esclusa.

Vettel terzo

Vettel terzo

GLI ALTRI-  Buona prova di Max Verstappen, che ruba il quarto posto a Leclerc, il giovane monegasco “coinvolto” nei problemi Ferrari, ha comunque dimostrato come sempre di essere veloce e di sopportare qualsiasi pressione, anche se avrebbe preferito reggere ad una positiva. Grande qualifica per la Haas, la monoposto statunitense ma con “cuore” Ferrari e tecnologia italiana, ha monopolizzato la quarta fila con Grosjean nello stesso secondo di Verstappen e Leclerc, e Magnussen a ridosso. Ottimo debutto dell’altro giovane il promettente Lando Norris, che porta alla sua prima qualifica la McLaren all’ottavo posto. Al nono posto quella vecchia volpe indomita di Kimi Raikkonen, che libero dalla pressione Ferrari, tornato a fare la “prima” guida con lo stimolo del marchio Alfa Romeo, ritorna ad essere quel piede pesante che conosciamo. Chiude la top ten Sergio Perez con la Racing Point, la ex Force India si dimostra anche in questo inizio ancora una monoposto efficiente.

Appuntamento domani all’alba con diretta SKY alle 6,10, per chi è pigro la replica su TV8 alle 14.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>