Cinquecento ombrelli per formare una bici gigante: gli studenti del Mengaroni preparano la coreografia per l’arrivo del Giro d’Italia

PESARO – Appuntamento per tutti giovedi 16 maggio, dalle 10 in avanti, a Piazza del Popolo a Pesaro. Da quel momento, infatti, 517 ragazzi del Liceo Artistico Mengaroni si troveranno tutti insieme, aprendo ombrelli di colore diverso (rosa, nero e bianco) realizzati grazie al prezioso contributo della Banca di Pesaro, a formare una coreografia sorprendente e mai tentata prima: una bicicletta gigante che occuperà l’intera piazza. Tanto grande che potrà essere vista soltanto dall’alto, grazie alle immagini riprese da un drone.
GiroItaliaPesaro2019(3)E’ la soluzione scelta da Pesaro per celebrare il passaggio del Giro ciclistico d’Italia 2019: un’occasione preziosa per “esportare” l’immagine della città non solo in tutta Italia, ma in tutti i Paesi, europei ed extraeuropei, dove arrivano le immagini televisive in diretta di una delle gare più famose del mondo.
“Ci si è presentata una occasione importante per una collaborazione artistica con il Comune di Pesaro – spiega la professoressa Serena Perugini, Preside del Liceo Artistico Mengaroni – e dunque siamo stati lietissimi di collaborare. Anzi, saranno addirittura 517 gli studenti che collaboreranno!”.
Lo “strumento” lo ha fornito la Banca di Pesaro: “La missione di una banca di credito cooperativo come la nostra – spiega il Presidente Massimo Tonucci – è esattamente quella di sostenere il territorio in cui opera. Siamo quindi lieti ed orgogliosi di contribuire a questa operazione, con la fornitura del materiale necessario. Anzi, indispensabile per la sua riuscita”.
“La Rai chiede alle città dove passa il Giro ciclistico d’Italia di fornire delle immagini di presentazione dei luoghi. A noi è venuta in mente un’idea che crediamo possa essere un bellissimo manifesto di Pesaro – spiega l’Assessore all’Operatività Enzo Belloni – che useremo in questa occasione ma che credo resterà impressa nella memoria collettiva per lungo tempo.D’altra parte, ci piace essere definiti “la città della bici”, abbiamo oltre 90 km di piste ciclabili che attraversano il nostro territorio. Chi meglio di noi poteva accettare questa sfida?”. 
L’effetto sorpresa è assicurato. Mancare la presenza “in diretta” sarebbe un vero peccato.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>