Coldiretti Pesaro Urbino: “Clima pazzo e danni alle colture: ferma la raccolta delle ciliegie”

di 

13 maggio 2019

Coldiretti Pesaro-Urbino

ciliegiePESARO – Ciliegie pronte per essere raccolte e invece da buttare. Il maltempo di questi giorni sta portando notevoli disagi alle colture da frutto. Sia per quelle di stagione, sia quelle ancora in fase di maturazione, come pesche e albicocche, ad esempio, ma anche meloni e vite che stanno risentendo delle basse temperature di questo anomalo maggio. Non mancano allettamenti sui campi di grano. La pioggia battente sta mettendo a dura prova il territorio ma al momento i danni maggiori si stanno riscontrando tra Pesaro, Vallefoglia e Montelabbate dove non si lavora nei frutteti nonostante le ciliegie siano pronte per la raccolta. Oltre a non lavorare i coltivatori sono impotenti di fronte ai danni causati dalla pioggia che fa spaccare letteralmente il frutto. Difficile quantificare al momento i danni anche perché il meteo non promette bene nemmeno per i prossimi giorni. “C’è molta preoccupazione tra gli agricoltori – commenta Paolo De Cesare, direttore di Coldiretti Pesaro Urbino – perché ci si sente come impotenti di fronte a un clima del genere. Dopo un inverno secco, con il 55% in meno di precipitazioni dall’inizio dell’anno, ci troviamo con pioggia battente e temperature invernali. Uno strumento che andrebbe potenziato sono le assicurazioni alle quali gli agricoltori possono aderire attraverso i consorzi di tutela. Coldiretti, per rendere questo strumento sempre più diffuso, si è spesa per far aumentare la quota rimborsabile attraverso i fondi europei. Di recente è stata portata dal 65 al 70%”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>