Giro d’Italia, il percorso dell’arrivo di tappa a Pesaro, la viabilità e le iniziative

di 

16 maggio 2019

Passaggio Giro d'Italia Pesaro 00014PESARO – Sabato 18 maggio a Pesaro è in programma l’arrivo dell’8^ tappa che parte da Tortoreto Lido e attraversa le Marche sul litorale fino a Senigallia, poi si dirige nell’entroterra ed arriverà nel nostro territorio seguendo il seguente itinerario:

Mombaroccio > Santa Maria dell’Arzilla (h 15.30 circa) Trebbio, abitato di Candelara (h 15.40), Santa Veneranda (h 15.45), strada delle Regioni (h 15.50 all’altezza di Villa Fastiggi), Chiusa di Ginestreto e Borgo Santa Maria (dalle 15.55).

Monteluro (Tavullia) h 16.09, Gradara e Gabicce Mare, per poi rientrare sulla strada Panoramica SP44 > Casteldimezzo, Fiorenzuola di Focara, Santa Marina passando in via Lungofoglia Caboto, Largo Tre Martiri, via Mameli, viale Fiume, per poi svoltare a destra su viale Trieste ed arrivo in volata su viale della Repubblica ed arrivare al traguardo a Pesaro alle 17.00 circa.

La sospensione della circolazione riguarderà tutto l’itinerario da circa un’ora e mezza prima dagli orari indicati, con l’arrivo della carovana pubblicitaria che precede il Giro, e fino a circa mezz’ora dopo, tenendo conto della velocità variabile dei corridori e di tutti i veicoli al seguito (ammiraglie, stampa, scorta).

La stessa mattina transiterà anche il GiroE, un gruppo di 80 bici elettriche a pedalata assistita,  seguito da 40 mezzi circa che anticiperà il Giro vero e proprio di circa 4 ore.

Sarà scortato dalla Polizia stradale quindi non si chiuderà la circolazione tranne verso le 12, solo nel tratto tra Chiusa di Ginestreto e Borgo Santa Maria, per una  gara di regolarità, per pochi minuti.

L’ Area Traguardo del Giro d’Italia è in viale della Repubblica (zona Hotel Savoy), i ciclisti, dopo aver percorso tutta la strada Panoramica, ci arriveranno passando da Lungofoglia Caboto>largo Tre Martiri>via Mameli>viale Fiume>viale Trieste>viale Repubblica.

Modifiche della circolazione

Dalla sera di venerdì 17 maggio la società organizzatrice ha richiesto la disponibilità di viale della Vittoria (SS16), nel tratto tra viale della Repubblica e via Raffaello Sanzio, per la collocazione degli automezzi della produzione TV e dalle ore 21.00  la circolazione sarà interdetta dall’altezza di viale Piave fino a viale della Repubblica.

Sempre il 17 maggio dalle ore 18.00 e fino alle 24.00 del 18 maggio sarà vietata la sosta nelle seguenti vie:

largo Aldo Moro, viale Repubblica, Trieste (da via Pola a piazzale D’Annunzio), Marconi, Fiume, Trento (nei tratti indicati dalla segnaletica) viale Battisti (nei tratti indicati dalla segnaletica).

Gli altri divieti di sosta partiranno dalle ore 07.00 del 18 maggio ed interesseranno di nuovo viale Trento e viale Battisti, dove rimarranno a disposizione per la sosta solo alcuni tratti e poi viale Zara interamente, e buona parte delle vie Leonardo da Vinci, Dante Alighieri, via Lanfranco, via Vaccai, via Raffaello Sanzio e via Buonarroti.

Sempre dalle ore 07.00 del 18 maggio sarà chiusa la circolazione in tutta l’area,

consentendo però ai residenti della zona ed eventualmente ospiti hotel  di raggiungere le proprie abitazioni e garage,  purché fuori dal tracciato del circuito di gara, con la possibilità di parcheggiare eventualmente nei tratti non interessati dai divieti di sosta.

La circolazione in zona mare e sulla SS16 dovrebbe essere riaperta entro le 23.00 del 18 maggio.

Per chi vuole vedere l’arrivo di tappa, è consigliabile il marciapiede di viale della Repubblica lato Fano e quelli di viale Trieste. Il marciapiede di viale della Repubblica lato porto sarà infatti transennato e questo impedirà la visione.

Mobike regala 40 minuti di pedalate

Se il tempo li permette si può raggiungere la zona arrivo in bicicletta.

Mobike Italia regala ai suoi utenti di Pesaro 2 corse gratuite della durata di 20 minuti: in totale quindi gli utenti potranno pedalare gratuitamente per 40 minuti.

Basta inserire nella pagina “I miei coupon” dell’app il codice GIROPESARO.

Al Mobike Free Coupon Day possono partecipare tutti i cittadini e visitatori che si trovano in città durante il Giro d’Italia. I nuovi utenti devono semplicemente scaricare l’app di Mobike e caricare il portafoglio con il minimo della ricarica. Superati i 20 minuti di utilizzo di ciascuna corsa, verranno applicate le tariffe in vigore.

La navetta gratuita

sabato 18 in occasione del Giro D’Italia, Adriabus attiverà una navetta gratuita di collegamento Campus park Liceo Scientifico – piazzale Matteotti, con passaggi ogni 20 minuti dalle ore 14.00 alle ore 20.00.

La navetta sostituisce quella Park San Decenzio – Piazzale Matteotti.

 Parcheggi

Sono disponibili i parcheggi del centro Benelli sotterranei e su strada. E’ possibile parcheggiare anche in via dell’Acquedotto e in via Marsala. Si consiglia però di raggiungerli entro le 14.30 45, per non incontrare chiusure della strada.

Il parcheggio San Decenzio

Per  tutta la giornata sarà interamente riservato ai mezzi dei team partecipanti al Giro ed accreditati dagli Organizzatori.

I percorsi alternativi

ll collegamento tra la parte sud e la parte nord della città sarà garantito lungol’itinerario Fosso Sejore > panoramica Ardizio > via Flaminia > via Fratti> via Giolitti > via Ponchielli, con la possibilità di dirigersi verso l’autostrada o la SS16.

I collegamenti con i quartieri

Anche i quartieri della città saranno facilmente raggiungibili: arrivando da nordattraverso via Milano, in direzione delle zone periferiche, e via Pontevecchio, per Ospedale, Stazione e zona centro; da sud oltre che dalla panoramica Ardizio, si potrà accedere da via Kolbe e dalle traverse successive fino a via Verdi; ed anche la zona porto e mare nord rimarranno collegate tramite il sottopasso di via Canale nella fascia oraria in cui la Statale sarà chiusa per il transito della gara, tra largo Tre Martiri e il Curvone di viale della Vittoria; infine anche la zona mare a sud di piazzale D’Annunziosarà facilmente raggiungibile.

LE INIZIATIVE

Sulla linea del traguardo, il comune di Pesaro ringrazia Dario Corsi e Adriano Vispifautori della mostra I campioni del ciclismo, la loro storia, le loro imprese e le loro biciclette da corsa, tributo della città di Pesaro al Giro d’Italia.

Dario Corsi, biologo e dottore di ricerca in metodologie biochimiche e farmacologiche, ha collaborato con Luc Montagnier scopritore del virus dell’Aids e con la Federazione Medico Sportiva Italiana per identificare l’abuso di eritropoietina negli atleti.

Ha inoltre collaborato alla preparazione di alcuni atleti di livello internazionale, i gemelli Braidot nella MTB, Tony Longo nella Marathon di MTB, Yuki Takashi nel motomondiale, Aurora Ponselè nel nuoto, Giorgio Rocca nello sci. Esperto di biomeccanica applicata al ciclismo, appassionato del mondo del “ciclismo vintage” e collezionista di biciclette.

Adriano Vispi

Da sempre appassionato di biciclette, da corsa e professionali, e di ciclismo, ha ripristinato manualmente più di 460 bici, le più pregevoli e di valore esposte alla mostra I campioni del ciclismo.

La mostra

I campioni del ciclismo, la loro storia, le loro imprese e le loro biciclette da corsa

Inaugura sabato 11 maggio alle 11 a Palazzo Mosca – Musei Civici la mostra “Il Giro d’Italia a Pesaro: le biciclette da corsa dei campioni dal 1910 ad oggi, nell’ambito delle iniziative dedicate al 102° Giro d’Italia 2019E’ organizzata dal Comune di Pesaro, in collaborazione con Sistema Museo e l’Associazione culturale Italian Legend Bicycles. Presenta le biciclette da corsa dei grandi campioni, ogni bicicletta ha una sua storia da raccontare e racchiude in se memorie di anni passati quando i distacchi si misuravano in ore e le biciclette erano di ferro ed acciaio.

Fino al 30 giugno si possono ammirare circa 50 originali biciclette d’epoca, oltre a oggetti e riviste. Tra le più premiate, quella di Marco Pantani, in particolare la bici del 1998, anno delle prestigiose vittorie al Giro d’Italia e al Tour de France, la bicicletta del record dell’ora di Francesco Moser del 1988 a Stoccarda e quella di Felice Gimondi campione italiano nel 1972.

www.pesaromusei.it, fino al 31 maggio da martedì a giovedì h 10-13; da venerdì a domenica h 10-13 / 15.30-18.30; giugno da martedì a domenica e festivi h 10-13 / 16.30-19.30.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>