Giunta Ricci al debutto a Ginestreto. Si riparte dalle periferie “lasciate un po’ indietro”

di 

4 giugno 2019

giunta ricciPESARO –  Giunta Ricci al debutto a Ginestreto. Segnale del sindaco, «come da impegno preso», per «ripartire dalle zone che oggettivamente sono state lasciate un po’ più indietro».  Premessa: «Basta poco per dare una piccola svolta». Così passa in rassegna la lista delle priorità, stilata con la collaborazione dei residenti.

L’ELENCO – Con ordine: «Il primo punto è il reperimento di un locale per il medico di famiglia, che garantisca la sua presenza almeno una volta alla settimana. Oggi c’è una situazione estemporanea di appoggio, non soddisfacente. E’ una richiesta motivata dalla presenza di persone anziane, che non hanno mezzi propri per spostarsi. E le corse degli autobus sono limitate: un ulteriore nodo da sciogliere rispetto alle frazioni più periferiche. Ci confronteremo di nuovo con Adriabus e Regione sul tema». Avanti: «Altre necessità sono i lavori di allargamento del cimitero e la manutenzione straordinaria delle mura a sud. Faremo il punto anche con Aspes sulla programmazione di questi interventi». Poi la «pulizia del paese, compresi i residui degli sfalci. Tema legato al verde, che verificheremo con Marche Multiserivizi. Insieme al lavoro di ripristino del selciato nelle zone del castello». Sull’asfalto di strada di Santa Lucia: «C’è l’impegno di Marche Multiservizi per realizzarlo entro giugno». Si prosegue con «sistemazione degli alberi e potature, su cui ci coordineremo con Aspes», prima della virata sulla sicurezza: «E’ in itinere il trasferimento della sede della polizia locale a Borgo Santa Maria. Operazione che dovrebbe facilitare la presenza anche nei quartieri come Ginestreto».

quattro (1)L’AGENDA – Tra le opere il sindaco aggiunge la realizzazione di un «marciapiede-camminamento con illuminazione» per gli studenti che dalle case del Crinale vanno a prendere l’autobus sulla strada provinciale: «Va messo in programma». Nell’elenco anche «la fornitura di stabilizzato per la chiusura delle buche sulla strada vicinale di Santa Lucia. E la sistemazione delle buche (con successiva regimentazione delle acque) su strada di Monte Romanesco. Mentre è già in bilancio l’asfaltatura di strada Pieve Vecchia, che conduce al cimitero. L’intervento entro l’autunno». Infine: Va trovata una soluzione per la questione della frana in strada San Donato».  Ricci chiude così: «Ci rapporteremo costantemente con i residenti. E una lista analoga di priorità sarà stilata anche per Pozzo Alto e Tre Ponti».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>