Pesaro Music Summer Festival, ecco quattro concerti dal magico panorama del San Bartolo

di 

7 giugno 2019

FOTO CONFERENZA STAMPAPESARO – In uno scenario naturale mozzafiato, nella magia delle notti di luna piena, la Tenuta Carlini si trasforma in un punto di riferimento per l’arte e per la musica, nel segno della qualità e della promozione enogastronomica territoriale.

Tenuta Carlini, in collaborazione con l’associazione culturale L’Anfiteatro Naturale, con il patrocinio del Comune di Pesaro, della Regione Marche e del Parco San Bartolo, ha in programma quattro serate di degustazioni di prodotti locali, accompagnate dall’assaggio di alcune delle sue migliori etichette, che si concluderanno con altrettanti straordinari concerti che spaziano in un ventaglio di proposte curiose e non banali, tali da soddisfare i gusti musicali di un pubblico diverso, ma con il livello che da sempre è fattor comune delle rassegne musicali della Città della Musica Unesco.

Le porte dell’Anfiteatro Naturale della Tenuta Carlini apriranno alle ore 18 per l’accoglienza degli ospiti prenotati che, fatti accomodare, potranno ammirare il magnifico panorama del Parco San Bartolo. Prima del tramonto e dell’inizio dei concerti, previsto per le ore 21, si potranno degustare prodotti tipici del nostro territorio uniti ad un calice di vino della Casa vinicola Calini nei vari stand allestiti all’interno.

PESARO MUSIC SUMMER FESTIVAL – I concerti nell’Anfiteatro Naturale

Nino Rota Ensemble

Nino Rota Ensemble

I concerti, in programma nell’Anfiteatro Naturale spazieranno dalla spontaneità della musica classica napoletana, con il Nino Rota Ensemble (lunedì 17 giugno) ad una incursione nella musica pop con un emergente cantautore contemporaneo, Raffaele Giglio (venerdì 21 giugno), con uno sguardo alle indimenticabili colonne sonore cinematografiche eseguite dai Cameristi Cromatici (mercoledì 17 luglio), musicisti della famosa orchestra del grande maestro Morricone, per giungere ad un finale scoppiettante con l’incandescente chitarra di Ricky Portera che chiuderà, nella sera di Ferragosto, la rassegna, anche inserita nel calendario degli Eventi della Città di Pesaro.

 

Info biglietti e prenotazioni:

www.tenutacarlini.it/pmsf

info@tenutacarlini.it  cell. 347.0340765 – 348.2225510

 

PUNTI VENDITA:

-Tabaccheria Tomassoli, viale Cialdini 36, Pesaro (0721.34163)

-Tenuta Carlini, via Metauro 23, Pesaro (0721.27555)

-Cocktail Bar Mura, via Don Minzoni 71, Cattolica (335.5991405) 

 

GLI ARTISTI

Lunedì 17 giugno – NINO ROTA ENSEMBLE – Omaggio alla Canzone Napoletana

Il Nino Rota Ensemble, nato nel 1995 in occasione delle celebrazioni dei 100 anni del Cinema, è un gruppo tutto al femminile composto da musiciste unite da una grande passione per la musica e per il cinema che si presentano in quartetto con voce, flauto, violino e pianoforte. Dall’anno della fondazione, il gruppo ha svolto una intensa attività concertistica affermandosi, per le capacità e l’originalità della formazione, in Europa ed in alcuni paesi extraeuropei con esibizioni nei più prestigiosi teatri in Svezia (Stoccolma, Vaesteros), Portogallo (Lisbona, Coimbra), Egitto (Il Cairo, Alexandria), Germania (Monaco di Baviera), Francia (Annency, Lille e Arras), Croazia (Zagabria, Spalato), Grecia (Patrasso, Rodi, Salonicco), Turchia (Istambul,Ankara).

Il gruppo proporrà un repertorio di musica napoletana nello spettacolare scenario dell’Anfiteatro Naturale con la Luna Piena a fare da sfondo alle note suonate ed alla splendida voce della cantante Rosa Sorice.

 

Venerdì 21 giugno – RAFFAELE GIGLIO

Raffaele Giglio

Raffaele Giglio

Raffaele Giglio, cantautore contemporaneo (della casa discografica G.B. Music), proporrà, all’Anfiteatro Naturale della Tenuta Carlini, il suo nuovo inedito dal titolo “Sbatti piano il portone” uscito il 3 maggio 2019. Giglio muove i suoi primi passi nella musica come pianista a soli dieci anni e a venti, dopo anni di studio e pratica, scopre le sue doti canore. La sua graffiante voce rock, non stenta a farsi notare e arrivano diverse esperienze di produzioni.

Nel 2010 si trasferisce a Roma dove incontra il direttore artistico Roberto Smeraldi, che contribuirà notevolmente alla sua crescita professionale. Da quel momento inizia un intenso percorso di studio, che lo porterà a creare ed incidere i propri brani.

Sul palco anche la partecipazione straordinaria di Manuela Saponieri e due altri nomi noti nel mondo dello spettacolo: Tonino Scala e Pino di Pietro.

 

Mercoledì 17 luglio – ENSAMBLE CAMERISTI CROMATICI

Cameristi Cromatici

Cameristi Cromatici

L’Ensemble nasce nel settembre 2017, dall’amicizia dei due maestri Carlo Romano (Primo Oboe della Rai di Torino) e Roberto Bacchini (organista e compositore) con l’idea di affrontare un repertorio che parte dal periodo barocco fino ad arrivare ai nostri giorni, senza escludere le magnifiche colonne sonore da film che Bacchini ha scritto e arrangiato appositamente per Romano, che, da sempre, è anche il primo oboe dell’Orchestra di Ennio Morricone. L’espressività della violoncellista Ruta Tamutyte e del violinista Francesco Postorivo, arricchiscono l’Ensemble con le loro sonorità timbriche, capaci di far vibrare l’anima di chi ascolta.

 

Giovedì 15 agosto – RICKY PORTERA

Ricky Portera

Ricky Portera

Con parole e musica, Portera (fondatore degli Stadio, collaboratore dei più grandi artisti del panorama italiano, autore della più bella musica degli anni ’80 e ’90) condurrà il pubblico in un viaggio nelle affascinanti atmosfere rock che scaturiranno dalle corde delle sue chitarre. Brani e note della nostra musica italiana che decisamente hanno segnato la nostra storia del rock e non solo questa. Nell’ Anfiteatro Naturale del Parco San Bartolo risuonerà per ognuno di noi una canzone che abbiamo nel cuore e che abbiamo fatto nostra in qualche modo, grazie ai brani nati dalle tantissime scritture e collaborazioni di Portera con i grandi artisti del nostro panorama musicale quali Eugenio Finardi, Ron, Loredana Bertè, Vasco Rossi, Samuele Bersani, Nek, Paola Turci, con i quali ha scritto belle ed originali pagine chitarristiche le quali, meritatamente, lo hanno consacrato nell’olimpo italiano dei “Guitar Heroes”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>