Contromano in superstrada con la sedia a rotelle elettrica. Anziano salvato a Lucrezia dall’intervento di un automobilista e della Polizia Stradale

di 

18 giugno 2019

foto 2 (2)LUCREZIA – Lunedì sera, alle ore 22,30 la Polizia Stradale è stata inviata ad intervenire in superstrada SS 73 bis in località Lucrezia, direzione Roma, per un piccolo mezzo a motore contromano, sulla corsia di sorpasso. Questa la segnalazione arrivata alla Centrale Operativa della Sezione Polizia Stradale di Pesaro che segnalava una persona a bordo di una mezzo non meglio descritto che entrava in superstrada. La pattuglia del distaccamento di Cagli, giunta sul posto, constatava con estrema sorpresa, che il veicolo segnalato era una sedia a rotelle con motore elettrico, modello B600, alla cui guida vi era il signor P.G. di 69 anni, residente a Lucrezia, portatore di un grave handicap.

Decisivo nella circostanza è stato l’intervento di una famiglia residente a Serrungarina che, a bordo della propria autovettura familiare, si trovava all’improvviso P.G. a bordo della sua carrozzina elettrica, che gli veniva incontro nel senso opposto di marcia. L’uomo alla guida della propria macchina, si prodigava in un primo momento a rallentare il traffico e successivamente a convincere il P.G. ad accostarsi sulla destra in sicurezza, riuscendovi.

Sul posto insieme alla pattuglia della Polizia Stradale, giungevano due pattuglie dei Vigili del Fuoco ed un’ambulanza del 118. P.G. è stato fermato e trasportato dall’ambulanza presso l’ospedale di Fano perché in stato confusionale. La carrozzina elettrica, caricata su uno dei mezzi dei Vigili del Fuoco, veniva portata presso l’abitazione di P.G. e consegnata al fratello, il quale dichiarava che a volte P.G., affetto da una sindrome detta “oligofrenia”, è solito recarsi a trovare un amico e, sicuramente, si era perso ed era andato in panico.

La pattuglia della Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco, nonché il personale del 118 hanno elogiavano il conducente d’auto di Serrungarina per la suo altruismo ed il coraggio dimostrato nel gestire una situazione di pericolo, che non era sicuramente immaginabile.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>