L’Italservice campione d’Italia riceve il ‘plauso della città’. Ricci: “Risultato storico. Orgogliosi di voi”

di 

25 giugno 2019

italservice comune 2PESARO – Italservice in gloria. In attesa del sorteggio di Champions League del 4 luglio, a Nyon, nel quartier generale della Uefa, dopo il tricolore i ragazzi di mister Colini siedono in consiglio comunale. Da Matteo Ricci i ringraziamenti  della città, dopo la festa popolare alla Palla. Il sindaco parla di «risultato storico: lo scudetto ha fatto entrare questo sport, in passato considerato minore, nel cuore dei pesaresi. Ora è diventato parte dell’identità della città».

Il traguardo, secondo il sindaco, ha un nome e cognome: «Lorenzo Pizza ha creduto in un sogno sportivo. Con un progetto passionale che ha contagiato tante persone». Poi Ricci rimarca «la professionalità e la precisione nell’organizzazione. Elementi che, abbinati all’investimento nel settore giovanile, fanno la differenza». Ancora: «Con la Champions League ci sarà una grande vetrina europea. Un’ulteriore opportunità di promozione, anche per il nome di Pesaro». Nel frattempo, «il tricolore ha un sapore unico. Speriamo che possa essere il primo successo di una lunga serie».

italservice comuneEvidenzia l’assessore Mila Della Dora: «Dirigenti, giocatori e staff hanno firmato un’autentica impresa. A loro il plauso della città per avere portato in alto i valori dello sport. Grazie agli sponsor e al pubblico, che ha sostenuto con passione la squadra». Commenta il presidente Lorenzo Pizza: «Continuerà a contraddistinguerci la semplicità. Non cambieremo mentalità: le società semplici, serie e ben formate andranno avanti a lungo».

Il settore giovanile, intanto, cresce: «Arriveremo a 200 ragazzi». Il presidente ringrazia il Comune: «Ci è stato vicino, dandoci l’assist per l’intitolazione del Pala Nino Pizza. Dove abbiamo fatto giocare anche i giovani: un’operazione importante per tutti».

Le foto di Filippo Baioni:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>