F.1 Gp d’Austria sensazionale pole per Charles Leclerc. Problemi per la Ferrari di Vettel 10°. Penalità per Hamilton retrocesso da 2° a 5°

di 

30 giugno 2019

Stupenda Pole per Charles Leclerc

Stupenda Pole per Charles Leclerc

SPIELBERG (Austria)- Charles Leclerc ottiene una straordinaria pole position, precedendo con la sua Ferrari un sempre determinato Hamilton, staccato di 50 millesimi, ma poi penalizzato come vedremo più avanti, terzo posto in griglia per la Red Bull di Max Verstappen, sostenuto dai numerosi tifosi “orange” e nel gran premio di casa per la famosa ditta di bibite energetiche, proprietaria del Circuito. Leclerc alla seconda pole stagionale, con questo risultato parziale riporta fiducia in seno al Cavallino, il giovane monegasco si dimostra ancora una volta un talento, determinato e sempre in prima fila fin dalle libere di ieri. Leclerc ha dato oggi la prova che nonostante le pressioni di correre per un marchio come la Ferrari, è capace di farsi carico della responsabilità di trovare qualche lampo in un momento veramente difficile per il Cavallino. Una gioia parziale in questa stagione storta per una Ferrari che non riesce a trovare mai una giornata positiva completa. Infatti Sebastian Vettel, secondo dopo la Q2, è stato costretto ai box per un guasto alla sua SF90, sicuramente un problema abbastanza serio, visto che anche l’Ingegner Binotto ha abbandonato il muretto box per seguire i suoi uomini nel tentativo, come detto vano, di mettere in pista la monoposto del pilota tedesco. Oltre all’apprensione per il problema, da registrare la beffa per una possibile prima fila tutta “Rossa”, anche perché il secondo posto di Hamilton era sub-judice, fin dalla Q2.

Verstappen in prima fila pronto a dare battaglia sul circuito della Red Bull

Verstappen in prima fila pronto a dare battaglia sul circuito della Red Bull

Il caso Hamilton. A causa di una presunta scorrettezza compiuta dal campione della Mercedes ai danni dell’Alfa Racing di Raikkonen, sia Hamilton che Raikkonen dopo le qualifiche sono stati ascoltati dai giudici di gara, dall’ attento esame dell’accaduto e dal confronto con i due interessati è scaturita la decisione di penalizzare Hamilton di 3 posizioni, quindi l’asso britannico prenderà il via dalla quinta casella, senz’altro dopo le polemiche del Canada, i giudici hanno analizzato all’infinito l’accaduto, prima di prendere la decisione di penalizzare Hamilton, il tutto mentre sui social, soprattutto da parte dei fans Ferrari, sì è scatenato fin da subito il finimondo.

TOP TEN. La penalità ad Hamilton, insieme a quella di Magnussen, hanno “modificato” il verdetto della pista, quindi Verstappen terzo partirà secondo. Quarto posto per un deludente Bottas, il compagno di Hamilton pare essersi perso dopo il brillante avvio di stagione, ma anche lui scala di una posizione, quindi terzo. Il quinto posto in pista è stato di un ottimo Kevin Magnussen con la sua Haas, però retrocesso di cinque posizioni per la sostituzione del cambio. Come in un “domino”, anche la rivelazione Lando Norris sesto con la McLaren, addirittura si avvantaggia di due posizioni, partendo in seconda fila al fianco di Bottas. Quinto come detto Hamilton, che si ritrova al suo fianco la sua “vittima” Kimi Raikkonen in gran spolvero con l’Alfa Romeo Racing. Qualifiche più che positive per il “Biscione”, settimo con il nostro Antonio Giovinazzi, per la seconda volta consecutiva in top ten. Al fianco di Giovinazzi l’altra Red Bull di Pierre Gasly, il giovane transalpino subisce sempre più il veloce compagno Verstappen, tra l’altro disturbato da voci di un possibile “taglio”. In tutto questo “tourbillon”, ci guadagna una posizione Vettel sempre che il problema alla sua Ferrari si risolva senza sostituzioni meccaniche, altrimenti anche lui subirà delle sanzioni in termini di posizioni, al suo fianco l’altro penalizzato, il già citato Magnussen con la Haas.

Ancora una qualifica in top ten per Antonio Giovinazzi

Ancora una qualifica in top ten per Antonio Giovinazzi

Domani con diretta esclusiva Sky alle 15,10 e replica in chiaro su TV8 alle 18, vedremo se Charles Leclerc con il suo talento riuscirà a regalare una gioia a se stesso, negatagli già in Bahrain dai problemi alla sua Ferrari, ed ai tanti fans del Cavallino, avviliti e ormai rassegnati per l’ennesima stagione negativa. Verstappen e Hamilton permettendo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>