Vuelle, ecco Zach Thomas: per la Prosciutti Carpegna Pesaro un’ala a stelle e strisce

di 

17 luglio 2019

Zach Thomas

Zach Thomas

PESARO – Altro nuovo arrivo in casa Vuelle, la Prosciutti Carpegna Pesaro infatti ha messo sotto contratto, per due anni, Zach Thomas, ala 23enne statunitense di 201 centimetri, proveniente dal campionato belga, dove viaggiava a 18 punti e 6 rimbalzi di media. Thomas non è stato scelto nel draft 2018, nonostante una carriera universitaria di tutto rispetto, con un ultima stagione chiusa con 20 punti e 9 rimbalzi di media, ma il ragazzo era già nel taccuino di Stefano Cioppi dallo scorso anno, e in queste ore la trattativa si è conclusa positivamente, anche in virtù della buona Summer League disputata con la maglia degli Houston Rockets, dando a coach Perego la sua ala titolare. Se poi sarà quella grande o piccola, lo vedremo a settembre, quando sarà più semplice capire se sarà Thomas o Drell – in arrivo a breve – a riempire la casella di numero quattro.

Che tipo di giocatore è Zach Thomas?

Ala versatile, senza un reale punto di forza, ma che sul parquet sa fare un po’ di tutto, soprattutto segnare e catturare rimbalzi, due delle cose essenziali nella pallacanestro, i suoi punti provengono da un tiro da fuori sicuro ed affidabile, sia dalla linea da tre che dai cinque metri, e dagli uno contro uno, chiusi preferibilmente con la mano forte – la destra – con qualche problemino nel chiudere con la mancina, è abile anche nel procurarsi falli, dote che gli proviene da una buona lettura delle situazioni tattiche, che lo porta a capire che tipo di avversario gli si pone davanti e come fare per superarlo negli uno contro uno, fisicamente è nella media, senza doti atletiche prorompenti o elevazione alla Tamberi, ma questo non gli impedisce di farsi valere a rimbalzo, soprattutto difensivo, dove vengono buone le sopracitate capacità di leggere le varie situazioni tattiche.

A livello difensivo, può marcare con discreta efficacia le ali avversarie, sia piccole che grandi, con qualche problemino nella marcatura di avversari particolarmente scattanti, dato che la velocità di piedi non è da primato, e non aspettatevi da lui grandi stoppate o palloni recuperati dal palleggio, mentre è abile nel chiudere le linee di passaggio, i dubbi potrebbero nascere quando sarà chiamato a giocare qualche minuto da centro, visto che gli manca qualche centimetro per essere un pivot puro, ma sa comunque muoversi dentro l’area colorata, con movimenti offensivi semplici, ma efficaci. Nel suo anno in Belgio è cresciuto anche dal punto di vista caratteriale, perché a volte, essere troppo bravo ragazzo, non aiuta su un campo da basket, e probabilmente non si caricherà la squadra sulle spalle, per diventarne leader, quello che ci attendiamo da Thomas è che sia un onesto tuttofare, uno di quelli da cui ti aspetti sempre una giocata positiva, ma quando la palla scotterà, potrebbe arrivare nelle mani di un compagno dal maggior talento e dalla maggiore esperienza.

Questa Vuelle, insomma, sembra voler continuare a seguire la linea giovane, con un altro 23enne arrivato in riva al Foglia, dopo la firma di Barford, in attesa dell’arrivo di un 19enne come Drell. Rischio speriamo calcolato, anche se servirebbe almeno un uomo di provata esperienza, soprattutto nel ruolo fondamentale di playmaker, mentre il centro dovrebbe essere un rookie, non scelto dalla Nba quest’estate, ma di grande atletismo.

PROSCIUTTI CARPEGNA PESARO 2019-20

TITOLARI PANCHINA

PLAYMAKER xxxxx MUSSINI

GUARDIA BARFORD MIASCHI

ALA PICCOLA xxxxx EBOUA

ALA GRANDE THOMAS ZANOTTI

CENTRO xxxxx TOTE’

COACH FEDERICO PEREGO

IL COMUNICATO DELLA VUELLE

La Vuelle comunica di avere raggiunto un accordo biennale con l’ala americana Zachary (Zach) Thomas.

Nato a Maplewood (Minnesota) il 21 giugno 1996, Thomas è alto 201 cm. ed è laureato in ingegneria biomedica.

Dopo aver abbattuto tutti i record di punti segnati nelle scuole superiori del Maryland, completa la carriera universitaria in quattro anni a Bucknell, college di cui è stato anche capitano.

Con Bucknell vince per due stagioni consecutive (16-17 e 17-18) la conference Patriot League e viene nominato MVP e Giocatore dell’anno. Partecipa al torneo NCAA e conclude la stagione da Senior con medie di 21 punti, 38% da 3 e 9 rimbalzi.

Nell’estate 2018 viene invitato a partecipare alla Summer League Nba dagli Utah Jazz, successivamente firma il suo primo contratto professionistico con Okapi Aalstar.

Conclude la sua stagione da rookie nella Lega belga con medie di 14 punti, 40% da 3 e 6 rimbalzi.

Attualmente è impegnato nella Summer League NBA con gli Houston Rockets.

Stefano Cioppi, ds della Vuelle, lo presenta con queste parole: ”Thomas è un’ala versatile che gioca principalmente da 4. È un attaccante che sa tirare, penetrare e scaricare: i suoi fondamentali, accoppiati alla sua altezza, lo rendono difficile da marcare. Può migliorare tanto, soprattutto gli aspetti difensivi”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>