Arrivano fondi per la riqualificazione delle biblioteche di quartiere. Pesaro investirà su quella di Borgo Santa Maria

di 

21 ottobre 2019

PESARO – Riqualificare le biblioteche periferiche di quartiere. È questo lo scopo del progetto finanziato dal ministero della Cultura tramite un bando europeo, grazie al quale l’amministrazione pesarese ha deciso di intervenire per realizzare migliorie materiali e immateriali nella biblioteca di Borgo Santa Maria del Quartiere 8. Con questo progetto (75mila euro i fondi in arrivo) si intende recuperare uno spazio interno per creare un ambiente attrezzato per l’apprendimento per le competenze informative e digitali dei cittadini. L’offerta formativa sarà destinata ad un’ampia fascia d’età: dai 3 ai 99 anni, integrando apprendimento formale e informale nelle seguenti aree di competenza: alfabetizzazione su informazioni e dati, comunicazione e collaborazione, creazione di contenuti digitali, sicurezza (Gli interessati potranno approfondire tematiche legate al web, acquisendo informazioni corrette sui rischi online e sui comportamenti sbagliati).

“La cultura e il libro rimarranno al centro della biblioteca, ma diventerà anche un luogo multidisciplinare e tecnologico – ha sottolineato l’assessore al Bilancio Antonello Delle Noci -.  Queste risorse ci permettono di dare delle opportunità, in questo caso lo facciamo a Borgo Santa Maria, territorio che guarda al futuro”.

“i giovani sembrano molto esperti di tecnologie – aggiunge Ninna Cabiddu – ma hanno bisogno di educazione digitale. La biblioteca ha il compito di fornire accesso all’informazione, lo vogliamo fare non solo attraverso i libri”.

Il quartiere 8 è costituito da 5 frazioni (Pozzo Alto, Case bruciate, Villa Ceccolini, Ginestreto, Borgo Santa Maria), per un totale di 16996 abitanti: analizzati i dati del Censis, ha proposto a enti e associazione culturali ricreative, comunità parrocchiali, centro di aggregazione e centri per anziani, un “Patto di Quartiere” per una nuova progettazione territoriale, allargata anche a partner privati che operano nel territorio (tra i partner Cosmob e Accademia ZeroCrossing).

Il progetto nello specifico:

Il progetto si propone di costruire un hub tecnologico presso la Biblioteca di Borgo Santa Maria, improntato ad una forte vocazione educativa sull’uso delle nuove tecnologie e sugli aspetti formativi che possono dare una ricaduta economica. La biblioteca sarà uno spazio vivo e attivo per iniziare attività di co-working anche per nuove start up. Priorità ad interventi di riqualificazione (realizzazione di impianti elettrici per alimentazione postazioni informatiche, impianto di condizionamento, tinteggiatura aule e altri interventi necessari). Sarà arredata con attrezzature flessibili e rimodulabili, con LapBus NoteCart Classic per riporre, trasportare e caricare 12 pc portatili. Uno spazio di apprendimento innovativo per acquisire competenze trasversali e orientarsi nel mondo del lavoro e dell’istruzione. In linea con le direttive e regolamenti europei e con il PNSD saranno anche attivati corsi di formazione per “Autodifesa digitale contro il cyberbullismo”, “Privacy”, “Nuove tecnologie”. In collaborazione con la Biblioteca San Giovanni di Pesaro sarà potenziato il servizio di reference bibliotecario, per la ricerca e il prestito delle risorse digitali. Con l’Accademia Musicale ZeroCrossing saranno proposti corsi e laboratori musicali ai giovani. Infine saranno intensificati i corsi di formazione di lettura ad alta voce e istallate 4 Little free Library nelle aree verdi delle varie frazioni del Quartiere 8 e attivati punti prestito all’interno di scuole, circoli e associazioni.

biblioteche 2Biblioteche di quartiere:

Attualmente le biblioteche di quartiere aperte al pubblico sono 4. Sono tutte organizzate a scaffale aperto, con spazi per la lettura, lo studio e la consultazione. Il servizio di prestito e l’accesso a internet sono gratuiti.

Borgo Santa Maria:

la biblioteca di Borgo Santa Maria occupa i locali della sede del Quartiere 8. Da novembre 2011 ha ampliato i suoi spazi con due nuove sale a piano terra pensate per favorire l’accesso ai disabili, ai bambini e ai piccolissimi in passeggino: nell’ambiente di fianco al punto reference ora si trovano i libri per bambini/ragazzi, lo scaffale di narrativa con le novità e le proposte di lettura per gli adulti, lo spazio relax, due postazioni internet e i tavoli per lo studio. Al primo piano è stata risistemata l’area adulti con la saggistica e la narrativa, i video, l’archivio della biblioteca e un secondo spazio per lo studio. Anche gli arredi rinnovati rispondono all’obiettivo di rendere la biblioteca più funzionale alle esigenze delle varie tipologie di utenza.

A illustrare il progetto l’assessore al Bilancio Antonello Delle Noci, il presidente del Quartiere 8 Rodolfo Comes, per le biblioteche Maria Cabiddu e i partner del progetto Cosmob e Accademia ZeroCrossing (vedi foto).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>