Pesaro Rugby, debutto vincente 17-32 a Cesena. Il Trofeo dell’Adriatico come regalo del 50° compleanno giallorosso

di 

21 ottobre 2019

Smith man of the match a Cesena

Smith man of the match a Cesena

CESENA – Non poteva festeggiare in maniera migliore i suoi 50 anni esatti di età. La Pagano & Ascolillo Pesaro Rugby espugna all’esordio il campo di Cesena battendo la neopromosssa Romagna per 32-17, riportando a Pesaro anche il Trofeo dell’Adriatico messo in palio dalle due squadre in occasione di ogni sfida ufficiale.

Una partita dal risultato affatto scontato a differenza di quanto il punteggio finale possa fare pensare, con il Romagna bravo ad andare inizialmente in fuga grazie a una meta di maul e ad una figlia di un intercetto dell’ala Di Franco. I giallorossi però non si abbattono e rialzano subito la testa prima con una meta del tallonatore Solari, bravo in campo aperto, e una di Boccarossa che buca e brucia la difesa avversaria. I calci di Smith fanno il resto e Pesaro chiude il primo tempo in vantaggio sul 15-12. L’inerzia della partita è girata e il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo, con Pesaro a spingere, animato dalla verve del gallese Smith, non a caso poi premiato man of the match. E’ quindi l’ala Salvi a trovare la terza meta pesarese e se il Romagna non demorde trovando la terza meta, ci pensa allora lo stesso Smith a trovare la quarta meta per i pesaresi, quella del bonus e, di fatto, della vittoria.

Un successo pieno per i giallorossi che non può che lasciare ben sperare per il proseguo del campionato. Che Pesaro potesse mettere in campo una maggiore esperienza venendo già da un anno di A era un dato di fatto, ma erano tante le incognite per la squadra guidata da Mazzucato che in estate ha cambiato tanto. Non a caso essendo la prima di campionato, è apparsa ancora una partita di rodaggio, con diversi ingranaggi da oliare. Si pensi solo all’affiatamento che dovrà trovare una prima linea con Solari a tallonatore e il neoarrivato Maarman, o a una seconda di giornata inedita con Venturini al fianco di Tripodo. Buone notizie intanto dalla mediana, dove Boccarossa e Smith hanno fatto vedere di potersi divertire, così come sono apparse già solide le garanzie dalla coppia di centri Erbolini Piccioli. Insomma, buona la prima, con la certezza che la squadra ha ampi margini di crescita.

Romagna RFC-Pesaro Rugby 17-32 (mete 3-4; primo tempo 12-15; punti conquistati 0-5)

Romagna RFC: Donati, Di Franco, Fiori (22’ st Greene), Di Lena, Tauro, Gallo (9’ st Maffi), Martinelli, Maroncelli, Bertoni, Lamptey, Baldassarri (28’ st Pirini), Sgarzi, Fantini, Manuzi, Strada (38’ st Villani). A disp: Velato, Mazzone, Paganelli, Caminati

Pesaro Rugby: De Angelis, Salvi, Piccioli, Erbolini, Ceccolini, Smith, Boccarossa (Cardellini), Antonelli, Bettucci (14’ st Ruffini), Del Bianco, Venturini, Tripodo, Maarman (5’ st Fiorentini), Solari (31’ pt Pozzi), Maccan. A disp: Leva, Jaohuari, Nardini, Babbi. All: Mazzucato

Arbitro: Arnone

Marcature: Primo tempo: 7’ cp Smith (0-3), 10’ m Manuzi nt (5-3), 16’ m Di Franco tr Gallo (12-3), 21’ m Solari tr Smith (12-10), 23’ m Boccarossa nt (12-15) Secondo tempo: 13’ st cp Smith (12-18), 17’ m Salvi tr Smith (12-25), 19’ m Di Franco nt (17-25), 27’ m e tr Smith (17-32)

Cartellini: 25’ st giallo Strada

Man of the Match: Smith

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>