Acqualagna, migliaia di visitatori al taglio del nastro della 54^ Fiera del Tartufo Bianco

DSCF1199ACQUALAGNA – Un marea di visitatori, in una splendida domenica di sole, ha salutato l’inaugurazione della 54^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco, iniziata ufficialmente con il taglio del nastro con il Sindaco Luca Lisi con il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, il vice Presidente del Consiglio regionaleRenato Claudio Minardi, il Presidente di Camera di Commercio delle Marche, Gino Sabatini, il Presidente di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino, Graziano Sabbatini e Marco Pierpaoli, Segretario Generale di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino alla presenza inoltre di numerose autorità civili, politiche e militari. Sul palco del Teatro Conti, il Sindaco Luca Lisi ha dato il benvenuto ai presenti  in una cerimonia che tutti hanno commentato originale e piena di sentimento, emozionandoli con un racconto inedito, attraverso alcune immagini significative, delle tappe salienti di Acqualagna e la sua storia leggendaria nel mondo del tartufo, nota grazie anche al prezioso lavoro dei cavatori, dei commercianti, dei ristoranti e al lavoro incessante dell’amministrazione comunale. “Sono molto felice – ha dichiarato il Sindaco– perché già dalla prima giornata, la folla di persone conferma il grande lavoro svolto in questi mesi. A fare brillare la cerimonia, l’entrata in scena della mega trifola da 1 chilo e 143 grammi recentemente scovato ad Acqualagna e che proprio oggi (domenica) verrà spedito dall’azienda Tartufi Tofani ad un acquirente degli Stati Uniti d’America.

Non potendo partecipare per impegni istituzionali, la Ministra alle Politiche agricole, Teresa Bellanova, ha inviato il suo messaggio di saluto: “La ricchezza enogastronomica italiana, che si declina nelle tante identità locali che fanno l’importanza e l’unicità del nostro Made in Italy, è una leva fondamentale per l’intera economia nazionale.

E tra le eccellenze del Made in Italy possiamo vantare, è evidente, il Tartufo bianco di Acqualagna. Un frutto della terra conosciuto dai tempi più antichi, divenuto nel tempo sinonimo di agricoltura di qualità e di raffinatezza.
La Fiera Nazionale del Tartufo bianco di Acqualagna è un esempio virtuoso di come sia possibile agire in questa direzione, mettendo insieme promozione e valorizzazione del territorio e dei prodotti locali, con la professionalità di tutti quanti sono protagonisti ogni giorno di un tessuto economico, culturale e sociale prezioso come quello che la Fiera racconta”.

DSCF1225“Sarà Sua maestà il Tartufo Bianco di Acqualagna ad avere consentito alle Marche di essere incoronate seconda regione più bella al mondo da Lonely Planet” ha esordito  il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, in un teatro gremito “conosciamo tutti il valore speciale del Tartufo di Acqualagna che è riuscita a costruire negli anni, anticipando la contemporaneità, un brand forte che equivale ad un racconto dell’ambiente, della qualità di vita e della ricchezza enogastronomica. Sta a noi – ha concluso  il Presidente Ceriscioli-  rafforzare questo brand prezioso per tutte le Marcheattraverso progetti integrati come la viabilità o la banda ultra larga per mettere in condizione a coloro che ruotano intorno a questa preziosa risorsa e a queste aziende straordinarie, di svolgere al meglio questo importante lavoro. Possiamo fare molto per questo territorio insieme ai principali protagonisti che fanno grande le Marche!”

“Sono onorato di collaborare con Acqualagna – ha dichiarato il vice Presidente del Consiglio regionale, Renato Claudio Minardi. “Il tartufo è un pezzo importante per l’economia delle Marche. Viviamo in una regione straordinaria ricca di tante bellezze che spaziano dall’ambiente alla cultura. Il tartufo è una punta di diamante per il richiamo turistico nel territorio regionale, che vive un momento particolarmente favorevole. Negli anni delle celebrazioni di Rossini, Raffaello e Leopardi ci siamo classificati al secondo posto nel colosso delle guide turistiche mondiali. Lavoriamo per costruire un brand che possa riconoscere a questo territorio un’opportunità turistica e creare un modello da esportare i tutto il mondo!”

“Immenso onore essere qui – ha detto Alessia Morani, Sottosegretario di Stato allo Sviluppo Economico – Il profumo del tartufo è il profumo della nostra terra con potenzialità straordinarie che Acqualagna sa mettere in vetrina sul mondo. La Lonely planet ha capito il valore del nostro territorio e lo legato alle celebrazioni di Raffaello Sanzio. Dobbiamo avere l’ambizione di continuare a crescere, importando turisti e compratori. Il maxi tartufo che avete trovato rappresenta simbolicamente un faro gigante su questo territorio sul quale c’è da parte del Governo tanta attenzione. La valorizzazione però avviene creando infrastrutture moderne: dalle classiche strade alla banda larga che ci permettono di fare accoglienza. Dobbiamo agire con investimenti importanti sulla viabilità completando progetti importanti e strategici come la Pedemontana. Abbiamo raddoppiato, con la legge bilancio, i fondi per la Strategia delle aree interne, vogliamo ripristinare i  fondi sui piccoli comuni a cui si era tanto dedicato il compianto onorevole  deputato Massimo Vannucci. Viva il tartufo e viva Acqualagna”.

Alla cerimonia è intervenuto anche il Presidente di Camera di Commercio delle Marche, Gino Sabatini, il Presidente di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino, Graziano Sabbatini, Marco Pierpaoli, Segretario Generale di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino che hanno premiato il Comune di Acqualagna per il fattivo sostegno allo sviluppo economico del territorio. Per l’impegno profuso nelle attività ed azioni finalizzate alla valorizzazione e promozione delle eccellenze che connotano e tipicizzano l’offerta turistica.

A firmare il primo cooking show della bellissima cucina del Salotto da gustare (Pedini Cucine) è stato lo chef, stella Michelin,Cristiano Tomei del Ristorante “L’Imbuto” di Lucca, noto anche per le sue comparse in televisione a La prova del cuoco, a Masterchef Magazine e nel ruolo di giudice ne I re della Griglia, in Cuochi d’Italia a fianco del simpaticissimo Alessandro Borghese. Lino Balestra di Fano Tv, ha condotto, come ogni anno, i cooking show.

La Fiera prosegue nel Ponte di Ognissanti con un programma ricco di eventi: arrivano Mauro Uliassi, Brunello Cucinelli e Neri Marcorè.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>