Il fanese Marco Gaggi a Valencia per il gran finale della European Talent Cup

di 

8 novembre 2019

FANO – Torna dove tutto è iniziato Marco Gaggi, che a quasi un anno esatto dalla sua partecipazione con una wild card alla European Talent Cup 2018 si ripresenterà sul circuito “Ricardo Tormo” di Cheste per il gran finale della edizione 2019 della categoria giovanile della FIM CEV Repsol.

Nella pista alle porte di Valencia si terrà infatti il settimo ed ultimo appuntamento stagionale di questa prestigiosa e probante competizione organizzata dalla Dorna, alla quale il quindicenne pilota fanese del Sokol Race Team ha partecipato quest’anno da debuttante maturando un’importante esperienza.

Questo tracciato Gaggi lo ha per altro già affrontato ad aprile nel secondo weekend di questa European Talent Cup, ma il suo rendimento sia in qualifica che in gara fu condizionato negativamente dalla brutta caduta rimediata nelle prime libere mentre stava toccando i 160 km/h e che lo costrinse anche a trascorrere una notte in ospedale.

Gaggi pre Valencia 2Il programma ufficiale prevede per il fine settimana valenciano turni di qualifiche suddivisi in due gruppi al mattino ed al pomeriggio di sabato 9 novembre, mentre domenica a seconda dei riscontri cronometrici dalle ore 12 si correrà per la Serie 1 e dalle ore 15 per la Serie 2.

«Siamo alla vigilia dell’ultimo impegno in questa European Talent Cup e per questo spero di chiudere in bellezza – si auspica Marco Gaggi, che da qualche giorno si allena in Spagna in sella alla sua numero 93 per prepararsi al meglio – Non è insomma ancora tempo di bilanci, anche se già oggi posso dire che è stata un’avventura che mi ha dato tanto. Ho incontrato delle difficoltà, però le avevamo messe in preventivo considerato che si trattava del primo anno per me in una realtà assai competitiva e su circuiti che diversamente da molti miei avversari io affrontavo per la prima volta. Ringrazio sin d’ora quindi il mio Team, che con pazienza e professionalità mi è sempre stato vicino per aiutarmi a crescere, la mia famiglia, che mi ha sostenuto in ogni modo, ed ovviamente gli sponsor, che hanno reso possibile tutto ciò».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>