Italservice ko a Pescara, prima sconfitta stagionale per mano dell’Acqua&Sapone: le FOTO di Baioni

di 

9 novembre 2019

ACQUAESAPONE UNIGROSS-ITALSERVICE PESARO 5-2 (3-1 p.t.)
ACQUAESAPONE UNIGROSS: Mammarella, Jesulito, Coco Wellington, Avellino, Jonas, Houenou, Patricelli, Liviero, Murilo, Calderolli, Gui, Rocha, Mambella. All. Bellarte
ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Salas, Honorio, Taborda, De Oliveira, Carducci, Tonidandel, Fortini, Borruto, Canal, Marcelinho, Perugini, Dionisi, Guennounna. All. Colini
ARBITRI: Giovanni Beneduce (Nola), Vincenzo Sgueglia (Civitavecchia), Fabio Maria Malandra (Avezzano) CRONO: Matteo Ariasi (Pescara)
RETI: 3’13” p.t. Taborda (P), 5’06” rig. Jonas (A), 10’31” Jonas (A), 18’10” Gui (A), 15’06” s.t. Marcelinho (P), 17′ Coco Wellington (A), 18’27” Gui (A)
AMMONITI: Avellino (A), Mammarella (A), De Oliveira (P), Calderolli (A), Marcelinho (P)
ESPULSI: al 5’06” del p.t. Tonidandel (P)

PESCARA – Dopo due mesi di gare l’Italservice Pesaro conosce l’amaro sapore della sconfitta: 5 a 2 sul campo dell’Acqua&Sapone. La prima da quando è iniziata questa stagione, comprese Coppa Divisione e Champions League.

Uno stop maturato al termine di una gara iniziata bene, finita male. In mezzo una decisione arbitrale alquanto discutibile. Il riferimento è all’espulsione di Tonidandel al 5′ del primo tempo, quando eravamo sul punteggio di 1 a 0 per l’Italservice grazie alla rete di Taborda: su un tiro degli abruzzesi rimpallato dal palo, la palla è andata a sbattere sul braccio del capitano. Per i direttori di gara una situazione da rosso, che ha privato Fulvio Colini del suo unico centrale “puro” (assente già Gava per infortunio, oltre a Fortini). Va detto che comunque Pesaro non ha certamente disputato la sua miglior partita, condita da alcune sbavature e un pò di nervosismo.

Tornando al racconto del match, da quel fallo di mano è nato anche il rigore per l’Acqua&Sapone e il conseguente 1 a 1 di Jonas dal dischetto. Lo stesso Jonas ha firmato il raddoppio, prima che Gui a ridosso dell’intervallo trovasse il 3 a 1.

Nella ripresa l’Italservice ha ripreso a macinare corsa e gioco. Ha meritatamente accorciato le distanze con Marcelinho, poi però sul 3 a 2, con il portiere di movimento inserito, un errore in riposizionamento ha lasciato campo al pallonetto di Coco Wellington valso il 4 a 2. Nel finale col Pesaro sbilanciato in avanti ecco il definitivo 5 a 2 di Gui.

E’ andato tutto storto, poco ma sicuro. Ora l’imperativo è resettare subito la testa, perché arrivano altre due sfide ravvicinate per rifarsi subito in campionato: martedì c’è il recupero del match sul campo della Cybertel Aniene (ore 19.30), venerdì prossimo al Pala Nino Pizza invece arriva il Came Dosson.

LE FOTO DI FILIPPO BAIONI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>